La passione che eleva lo spirito è musica

 rassegna teatr

L’arte della musica classica ha contagiato Turi, ammaliata dall’inaugurazione della prima Rassegna musicale e teatrale “Le domeniche a teatro”, a cura dell’Accademia “Chi è in scena!?”,patrocinata dal Comune di Turi, tenutasi domenica 24 Marzo presso la Chiesa Matrice di Turi.

Il concerto, “Agnus Dei”, era al massimo della tiratura emozionale. Il retroscena accademico era fermentato da giovani e meno giovani artisti baresi in preda al vivace entusiasmo per il debutto e per la presentazione della rassegna, che vedrà nel corso dell’anno otto domeniche invase dalla musica di vario genere e da spettacoli teatrali. L’Agnus Dei è stato presentato da Antonella Di Noia, insegnante di danza, coreografa e artista barese. Il M° Ferdinando Redavid direttore d’orchestra e direttore artistico; il coro  e le voci soliste sono state preparate dal M° Lorenzo Salvatori, i soprano Margareth Demicco, Daria Palmisano, Maria Chiara Scarale, mezzosoprano Zeudi Rella, tenore Nicola D’Alessandro, il coro Polimnia e Vocal Ensemble, la voce narrante Sharon Rella, alcuni membri dell’orchestra sinfonica provinciale e l’orchestra In Scena. L’esibizione si è incentrata su tre colossi musicali della musica sacrale e classica, Pergolesi, Fauré e Mozart. Un omaggio all’intera comunità presente, che ha assistito ad una profonda meditazione ed inno alla salvezza e al dolore che l’Amore può provocare se ferito e deriso. L’inaugurazione della rassegna è stata una vetrina, per mostrare il grande talento e la vera passione. A fine concerto il M° Ferdinando Redavid ha ringraziato il Sindaco O.Resta, A.  Tateo e tutta l’Arcipretura curata di Turi, nella persona di Don Giovanni Amodio e tutti i presenti per aver risposto agli inviti. “La musica prima di tutto è passione. E’ una carica esplosiva di emozioni, emozioni che il pubblico stesso ci trasmette. E’ importate avervi qui stasera e confido in un pubblico numeroso anche nel corso della rassegna. La rassegna avrà luogo se ci sarà pubblico. Grazie a tutti!” Subito dopo prende la parola Don Giovanni che ha dichiarato: “Bisogna riconoscere la maestria di musicisti competenti e talentuosi. Inoltre è bene che tutti sappiano la Chiesa è un luogo di tutti, per cui c’è sempre spazio per questi eventi meditativi che elevano lo spirito.”

rassegna

La rassegna è una prima eccezionale in terra turese, che vuole appurare la bravura dei suoi talenti in otto appuntamenti imperdibili. 

Questa iniziativa apre le porte alla sensibilizzazione verso un mondo trascurato e sottovalutato, ovvero l’arte dell’artista, che si erige sul duro lavoro e sulla professionalità. Per questi motivi l’Amministrazione Comunale, nella persona del Consigliere Comunale Antonio Tateo, ha sostenuto la professionale credibilità del Maestro Ferdinando Redavid che assieme al Maestro Lorenzo Salvatori e a molti altri artisti hanno riposto le loro energie in questo progetto con grandi sacrifici, per arricchire lo scenario culturale turese. L’anima della rassegna è il pubblico, poiché tramite esso viene apprezzata, criticata, valutata, ma più di ogni altra cosa ascoltata. L’artista suona per innumerevoli motivi, ma soprattutto per arrivare alla gente, per trasmetterle sensazioni, emozioni e reazioni di qualsiasi natura. La musica è dinamica e avvolge tutti. 

 

Foto by Rox