“Realtà e prospettive” in scatto

evento 2 1

Si è svolto lo scorso 9 marzo, presso il Chiostro dei Francescani, il convegno dal titolo “Realtà e prospettive “ organizzato dal Laboratorio Urbano Bandepàrt di Turi. Durante l'incontro, che ha visto la partecipazione dell'artista Cristina Bari, del sindaco  Onofrio Resta, del vicesindaco  Mariangela Volpicella, del consigliere comunale  Antonio Tateo e del presidente della cooperativa Kismet Augusto Masiello, è stato effettuato un bilancio del primo anno di attività del Laboratorio al fine di presentare i nuovi progetti e soprattutto per raccogliere nuove proposte sulle risorse da mettere in campo per proseguire con le attività.  Bandepàrt è infatti un progetto dei comuni di Gioia del Colle e diTuri il cui obiettivo è quello di realizzare un'officina, sperimentale e innovativa, delle arti e delle culture,
uno spazio fisico in cui ospitare e sviluppare progettualità artistiche favorendo incontri, conoscenza e crescita sociale. Al termine dell’incontro è stata inaugurata una mostra fotografica, un' analisi innovativa dei temi principali legati allo sviluppo storico della fotografia - il paesaggio, la città, il ritratto, il corpo e il reportage, con gli elaborati finali del corso di fotografia tenuto dalla docente Cristina Bari. Le fotografie realizzate da : Tiziana Palmisano, Giuseppe Rossi, Margherita Calefati, Alessandra Coppi, Vito Stefano Polluce, Antonio Esposito, Michela Patruno, Giovanni De Tomaso, Filippo Stefano Dell'Aera, Caterina Palmisano, Paolo Lerede, Simona Spada, Vita Maria Barnaba, Mariateresa Romanazzi, Monica Notarnicola, Vincenzo Carenza e Nathalie Hamon hanno fornito uno studio minuzioso di immagini esemplari, alla luce dei rispettivi contesti culturali e ideologici. Numerose sono state le foto di stillife, realizzate all'interno del Chiostro dei francescani,  finalizzate a porre in risalto gli attributi più importanti dell'oggetto, e le foto ritratto, realizzate presso lo studio Basile , per cui ha posato in qualità di modella la referente territoriale del progetto “Bandepàrt” Monica Notarnicola. Non sono, poi, mancate foto realizzate presso la sala ricevimenti “Enotria”, la campagna ed il centro storico. L'incontro è stato l'occasione per comprendere l'importanza dei partners dell'iniziativa che devono costantemente agire con questa realtà culturale al fine di renderla viva e rigogliosa nei suoi propositi di crescita sociale.