Premiazioni e sorprese al “Pentagramma D’Oro”

pent doro

Ha avuto luogo mercoledì 17, presso la Chiesa Maria SS. Ausiliatrice, l'edizione 2012 della consegna del premio “Pentagramma d’oro”.  La scelta della data non è casuale, infatti nel 1920, di quel giorno nacque Mons. Giovanni Cipriani, fondatore dell’Oratorio e della Banda musicale cittadina.

In apertura della serata, la presentazione del progetto della scultura commemorativa di Mons. Cipriani, realizzata da Alessandro Fabio Basile, il quale ha raccontato la sua storia, mettendo in luce il forte legame che sin da piccolo lo ha unito a Don Giovanni. Ha spiegato che in quest’opera ha cercato di rappresentare i tre pilastri dell’insegnamento che ha ricevuto: la fede, la musica e il gioco.

La bozza presentata, in scala 1:5, è fatta in argilla e dipinta con effetto pietra. Questa scultura, realizzata con tanto affetto e dedizione, ribadisce Basile, “Non è un monumento ad un santo uomo, ma ad un uomo giusto”. La scultura commemorativa in pietra sarà realizzata entro maggio 2013.

La serata è proseguita con la nomina del vincitore del “Pentagramma D’Oro”, quindi ha preso la parola il Prof. Vincenzo Tardi, il quale ha ricordato i criteri di selezione per la nomina del vincitore, facendo riferimento all’art. 5 del regolamento: ”Il riconoscimento è stato assegnato ad una persona che ha vissuto un certo periodo della sua vita da oratoriano coniugando correttezza ed onestà di comportamento con apprezzabile impegno personale e sociale: la persona scelta per questa prima edizione è stata il Maestro Michele Cellaro.”

È intervenuto Leonardo Presticci, allievo del M° Cellaro, che ha fatto cenno alla sua vita personale e del modo in cui questa si sia inevitabilmente intrecciata a quella del Maestro. La consegna materiale del premio è stata effettuata da Don Maurizio, il quale gli ha consegnato anche un diploma. Infine  è intervento anche il premiato, che lieto di aver ricevuto questa grande onorificenza, ha ringraziato tutta la commissione votante e tutti i presenti.

Dopo la premiazione, il Maestro Cellaro si è esibito con i suoi allievi in alcuni pezzi : “L’elefante” del Carnevale degli animali di Camille Saint- Saens, quattro sonorità di John Walton, “sentimental bass” eseguita da Leonardo Presicci e “Passione amorosa” di Giovanni Bottesini.

Tra i partecipanti all’evento, nella chiesta gremita di persone, vi erano anche il sindaco, Dott. Onofrio Resta e il Consigliere Antonio Tateo.

Per le foto, clicca qui.