Mercoledì 08 Luglio 2020
   
Text Size

Un omaggio a Lucio Dalla apre la “Festa della Primavera”

Il corpo di ballo e i cantanti

Un inizio dolcissimo, un proseguo in grande stile e un finale ricco di applausi hanno fatto da sfondo alla travolgente “Festa della Primavera” dell’ITC “Sandro Pertini” di Turi, andata in scena nel pomeriggio di venerdì 13 aprile.

Battute trascinanti, voci melodiose e danze sinuose hanno creato l’amalgama perfetto per un appuntamento ormai arrivato all’undicesima edizione. Un lavoro lungo e continuo, che ha coinvolto i ragazzi dal mese di novembre scorso insieme al regista Paolo Lippolis, alla professoressa Beatrice Bolognini per le Coreografie musicali e all’instancabile professor Osvaldo Buonaccino, Responsabile del progetto.

“Non ti conosco più”, il titolo della commedia in due atti rappresentata dai ragazzi, ognuno dei quali ha dimostrato divertimento e passione nelle scene portate sul palcoscenico. Marco Borrelli, Alessia Acito, Marina Lippolis, Davide Sportelli, Silvia Flora, Maria Antonietta Palazzo, Antonio Mallardi, Naomi Simone e Deborah Netti, hanno dimostrato preparazione e quel tocco di naturalezza che ha fatto scatenare ilarità e applausi tra il pubblico presente. A coronare la recitazione, i ragazzi dell’Istituto che si sono esibiti, anche loro dimostrando sereità e spontaneità, in canti e balli. Dopo l’apertura dolcissima della piccola Miriam Capuano, una dedica al grande Lucio Dalla e “Caruso”, che ha accompagnato le esibizioni di Melania Vitiello, Enrico Ettorre, Barbara Marchitelli e Marco Certini, con alcuni brani italiani e stranieri. Una riflessione sull’importante tema dell’aborto ha accompagnato i passi del corpo di ballo ed in particolar modo con Francesca Catera, Natasha Natile, Angela Pavone, Valeria Barletta, Silvia D’Errico, Arianna Labalestra, Marika Casulli, Sonia Tricase e Gianluca De Cosmo.

Nonostante la platea non fosse al completo, lo spettacolo portato in scena ha dimostrato la passione e la grande voglia, dell’istituto, di dare spazio ad un’arte, quella teatrale, che, come lo stesso professor Buonaccino ha sottolineato, ha “unito e reso gruppo, ragazzi che forse prima neppure si conoscevano”. La passione e il divertimento sono stati gli ingredienti che hanno accompagnato gli attori e gli artisti ad allietare gli astanti per una serata rica di emozioni. E dopo la fantasia portata in scena, riprendendo una bellissima citazione del maestro Eduardo De Filippo: “Si fa il teatro se si ha fantasia!”, ha chiuso la serata la consegna di nove borse di studio ai ragazzi più meritevoli dell’ITC “Sandro Pertini”, consegnate dal presidente del Consiglio D’Istituto.

A Vitti Rosalba, Mancini Gianluca, Carenza Maria Caterina, Lorusso Angela, Spinelli Maria Pia, Borrelli Marco, Certini Marco, Di Palma Angelo e Netti Viincenzo, è stato conferito un riconoscimento dalla scuola.

Un ringraziamento finale, dalla voce del vicepreside, a coloro che hanno contribuito a realizzare la “Festa di Primavera”: ai genitori dei ragazzi, al fiorista Andrea Saffi, a Palladium e agli alunni di I, II, III e IV B che hanno contribuito ad allestire la scenografia.

Per gli studenti dell’istituto turese, la rappresentazione è stata portata in scena nelle mattinate di venerdì e sabato. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.