Giovedì 13 Agosto 2020
   
Text Size

NON CI RESTA CHE GIOCARE

viviamo il_campo16

Ho un ricordo sbiadito del campo sportivo con il manto erboso. Ho qualche ricordo un po’ più nitido delle gesta di Leo Notarangelo e compagni ai tempi del Turium. Purtoppo sono abbastanza vive in me le immagini di un campo abbandonato a se stesso, inutilizzato ed inutilizzabile. Proprio per questo sono felicissimo di aver preso parte a questa iniziativa portata avanti da un gruppo di appassionati addolorati nel vedere quell’impianto in quello stato e desiderosi di tornare a calcare il terreno del campo di via Oronzo Pugliese.

Ecco allora affrontarsi due formazioni, espressioni di generazioni differenti di calciatori turesi, che si sono dati battaglia per tutto l’incontro con correttezza e sportività; veramente un bell’esempio. Il ricavato della manifestazione è stato interamente devoluto alla L.I.L.T. di Turi per l’acquisto di un ecografo. Dopo il discreto successo di questa prima edizione, c’è da giurarci che verranno messe in cantiere numerose “repliche” di questo spettacolo. O almeno, è quello che tutti gli appassionati turesi auspicano.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.