Sabato 21 Settembre 2019
   
Text Size

LA LIRICA AL CHIOSTRO DEI FRANCESCANI

lirica_francescani_8

Mercoledì scorso, all’interno dell’interessante cartellone estivo di eventi della Nuova Pro Loco, anche il concerto “Lirica sotto le stelle” organizzato dall’ass.”Chi è di scena!?”, nel suggestivo Chiostro dei Francescani.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Turi, sotto la direzione artistica di Ferdinando Redavid.

Si sono esibiti i cantanti della classe di Canto Lirico del Maestro Lorenzo Salvatori: Giovanni Tribuzio, Stefano Matarrese, Daria Palmisano, Angela Petruzzi, Maria Chiara Scarale, Zeudi Rella, Nico D’Alessandro, Margareth Demicco e Antonella Binetti.

Sono stati realizzati diversi brani di Mozart (‘Non più andrai farfallone amoroso’ e ‘Quel soave zeffiretto’ da ‘Le nozze di Figaro’, ‘Prenderò quel brunettino’ e ‘Il core vi dono’ da ‘Così fan tutte’) e di Rossini (‘Una voce poco fa’ da ‘Il barbiere di Siviglia, ‘La danza’ e ‘Questo è un nodo avviluppato’dalla ‘Cenerentola’)

Il tema dominante è stato quello amoroso in tutte le salse tra cui quello dell’amore sempre libero di ‘folleggiare di gioia in gioia’ di Violetta contrapposto alla pene d’amore, ‘palpito dell’universo’ di Alfredo (‘É strano, è strano… Ah! Forse è lui - Sempre libera - ‘La Traviata’).

La scelta dei pezzi ha rispettato i diversi livelli di studio dei ragazzi permettendo loro di dare il meglio di sé, in un’atmosfera da conservatorio di musica, dove tutto era simpaticamente scandito dai rintocchi della Torre dell’Orologio che sembrava partecipare ai ritmi musicali.

“L’impegno dei ragazzi testimonia cosa vuol dire sacrificio. Un grazie a coloro che mi hanno dato la possibilità di fare qualcosa per il mio paese. Non è vero che a Turi non c’è niente; bisogna incominciare a cambiare prospettiva, a pensare a cosa posso fare io per Turi che solo così può essere diversa” - ha affermato Ferdinando Redavid, strappando un sentito applauso ai presenti.

Gli allievi sono stati accompagnati dalla pianista Isabella Fortunato, docente di piano dell’accademia.

Per premiare i corsisti si tiene fino al 19 agosto il Primo Masterclass con Roberto De Candia, un famoso artista che ha calcato i più grandi palcoscenici del mondo. Lo spirito del master è la crescita dei corsisti attraverso il confronto grazie anche all’accompagnamento di un’orchestra nel concerto che si terrà in Piazza Gonnelli alle ore 21.00 dell’ultimo giorno.

Abbiamo ascoltato anche un brano fuori programma: ‘Torna a Surriento’, canzone del 1902, scritta dai fratelli De Curtis in occasione della visita della città da parte dell’onorevole Zannardelli, con l’obiettivo di ottenere la costruzione dell’ufficio postale.

Il sestetto di Rossini ha chiuso allegramente il concerto con un nastro rosa che ha avvolto i ragazzi, fiore all’occhiello della serata.

Il chiostro ha rivelato la propria idoneità a diventare un contenitore culturale importante per tutta la cittadinanza turese.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.