NEFERTARI E LE LUCI D’EGITTO

untitled_-_Copia

Domenica 17 luglio dalle ore 22,30

Piazza Chiesa nel Centro Storico di Turi

IMG_9780_2

Continuano le “Notti d’Estate” organizzate dalle Associazioni ARKè e ARTEVIVA con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Il prossimo appuntamento è in Piazza Chiesa nel Centro Storico di Turi con Conny Marinelli e le ballerine che si esibiranno avvolte nei loro preziosi abiti, disegnando con i loro fianchi la melodia, ora tradizionale, ora moderna. Sarà una serata particolare, magica ed elegante. La varietà degli stili di danza, l’uso di veli, bastoni e molti altri accessori renderanno particolarmente ricca la danza di NEFERTARI* e le luci d’Egitto (*grande Sposa Reale di Ramesse II, sovrano egizio della XIX dinastia, fu una delle regine più influenti dell'antico Egitto).

 

untitled

La danza orientale, meglio conosciuta come danza del ventre, è un’espressione artistica melodiosa e raffinata che conquista il pubblico, trasportandolo in un affascinante viaggio fatto di colori e profumi tipici delle delicate atmosfere orientali. La danza del ventre è un'arte antica le cui origini risalgono ai culti religiosi della "madre terra" praticati nelle antiche società matriarcali della Mesopotamia. Era usata in passato per propiziare la fertilità e celebrare il parto. Era anche l'elemento essenziale delle festività agricole, infatti, con la danza si chiedeva agli Dei il buon esito del raccolto. E’ stata tramandata e reinventata nei secoli fino a diventare patrimonio etnico delle popolazioni del mediterraneo fino alla Turchia e in parte della Grecia. L'occidente scoprì l'esistenza di questo mondo nell'800, grazie a viaggiatori francesi orientalisti e fece subito di questa danza il simbolo di una sensualità da sogno…