Mercoledì 26 Febbraio 2020
   
Text Size

‘MEDIARE PER CONCILIARE’: I LIONS IN MEETING

mediare02

Sabato sera, intorno alle ore 19:00, presso la sala convegni di Casa “Mamma Rosa”, il Lions Club di Conversano, Monopoli, Noci, Putignano e Conversano, alla luce delle finalità proprie dell’attività lionistica, ha organizzato il meeting “mediare per conciliare” a seguito dell’emanazione del DLgs 28/2010 e del D.M. 180/2010.

Come di consueto, negli eventi del Lions Club, il compito di aprire la serata è spettato al cerimoniere Domenico Resta, il quale ha ringraziato tutti i presenti ed in particolar modo, gli ospiti della serata, tra cui l’Ass. Prov. Onofrio Resta e le autorità militari e civili.

 

mediare03

Il cerimoniere ha passato la parola al Presidente del L.C. di Conversano, il Dott. Pietro Risplendente che ha introdotto brevemente l’argomento della serata evidenziando l’utilità di affrontare tematiche attuali, come la mediazione, per permettere la creazione di dibattiti su questioni pubbliche di grande importanza.

 

Ha continuato poi, la Dott.ssa Maria Carmela Campanale, del Centro Internazionale Alti Studi Universitari (CIASU), la quale ha presentato la mediazione come una novità per il nostro ordinamento per la risoluzione dei conflitti in tempi brevi.

mediare07

In seguito, l’argomento in questione, è stato affrontato dal relatore, il Prof. Dalfino Domenico, docente di diritto processuale del lavoro, dell’Università degli Studi di Bari.

 

La mediazione è l’attività professionale svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa. Vi sono vari tipi di mediazione: facoltativa, cioè scelta dalle parti, demandata, quando il giudice, cui le parti si siano già rivolte, invita le stesse a tentare la mediazione e obbligatoria, quando per poter procedere davanti al giudice, le parti devono aver tentato senza successo la mediazione .

mediare11

La mediazione si introduce con una semplice domanda all’organismo, contenente l’indicazione dell’organismo investito, delle parti, dell’oggetto della pretesa e delle relative ragioni. Le parti possono scegliere liberamente l’organismo. Il procedimento di mediazione ha in ogni caso una durata massima di 4 mesi.

 

Infine è intervenuta l’Avv. Giovanna Elisabetta Zaccheo, mediatrice, che ha focalizzato principalmente l’attenzione sull’oggetto della mediazione, cioè quello di garantire ai soggetti il potere di autodeterminarsi con l’intervento di un terzo neutrale che ha il compito di ripristinare il rapporto interrotto delle parti, mettendo in luce le loro ragioni.

Il meeting è stato concluso intorno alle 21:30 con i saluti del delegato di zona Angelo Turi, che ha ringraziato ancora una volta i presenti.

Commenti  

 
giacomodipirchio
#1 giacomodipirchio 2011-02-26 17:04
Un incontro davvero interessante ed un'ottima occasione di crescita culturale..
Ci vorrebbero più iniziative come questa.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.