RABÀ ALLA SCUOLA ELEMENTARE. LA II C RISCOPRE LA FANTASIA

rab_4

Fantasia e creatività gli ingredienti principali che hanno animato la mattinata di venerdì 18 Febbraio presso la Scuola ‘P. De Donato Giannini’ di Turi.

La classe della maestra Giusy Caldararo ha potuto trascorrere le sue ore di lezione con Monica Rabà e il Presidio del Libro di Turi.

I bambini della II C hanno messo in moto la loro fantasia e con giochi, fogli bianchi, puntini e tanta immaginazione hanno creato le loro storie.

Entusiasmo nei loro occhi, attenti e impegnati a non perdere occasione di intervenire ed offrire la loro parte di storia ai racconti creati. Un leggero rammarico, non aver potuto coinvolgere anche gli altri bambini delle altre classi, mentre la presidente del Presidio di Turi non ha mancato di ringraziare la maestra Caldararo per quest’occasione che sicuramente lascerà un piacevole ricordo in tutti gli alunni della II C.

‘Capovolgere’ le fiabe della tradizione classica, ‘svegliare’ la fantasia leggendo un libro di pagine bianche dove a rendere tutto “più bello” – come commenta un bambino - è l’idea di raccontare una storia in cui ogni lettore immagina le proprie illustrazioni. “L’illustratore è come un maggiordomo – sottolinea la Rabà – che accompagna il lettore passo dopo passo nella casa che è il libro”. E con la fantasia, ogni bambino ha illustrato la propria pagina, partendo solo da 21 puntini e … tanti i titoli ascoltati. Da ‘Il cagnolino che ho sempre desiderato’ a ‘Il ranocchio’; da ‘I 14 colori’ a ‘Un cane ciccione’. Ed ancora ‘Un sogno’, ‘L’uccellino che vola con la coda all’ingiù’, ‘Il regalo di mio padre’ e ‘Il diamante brillante’.

Nell’epoca del tutto pronto, del gioco virtuale, della televisione e della tecnologia che occlude ogni mente dalla fantasia e dall’immaginazione, riscoprire il piacere di creare con la propria immaginazione resterà per tutti i bambini un’occasione che vorranno ripetere.

rab6

rab14

rab29