Mercoledì 26 Febbraio 2020
   
Text Size

UN PAESE DA SCOPRIRE: DA BARI PER CONOSCERE TURI

Copia__di_turisti_19

Godendo di una mattinata di tiepido clima invernale, un pullman di turisti provenienti da Bari si è fermato a Turi per ammirare le meraviglie che tempo e calcare, oltre che la maestria dell’uomo hanno creato nella nostra terra.

Sin dalle prime ore della mattinata, i circa 50 turisti hanno potuto ammirare la grotta di Sant’Oronzo che, visibile su loro volti, rimarrà un piacevole ricordo. Abbiamo catturato qualche loro commento, all’uscita dalla visita in grotta. Un po’ affaticata dalla salita delle scale, non hanno mancato di sottolineare la bellezza che la grotta ha lasciato nei loro occhi.

“Questo è un luogo da visitare e sponsorizzare – commenta uno di loro, sostenuto dalla moglie che aggiunge – è bellissimo!”. Molti infatti si fermano a spiegare che purtroppo “Turi non la conosciamo, non la conoscevamo e mai, fino ad ora, ci siamo soffermati a pensare di venire a vedere una grotta di cui non sapevamo nulla. Di questo paese tutti sanno della presenza del carcere, ma non della grotta”. Inoltre, aggiungono altri turisti avvicinandosi e intervenendo “solitamente si visitano altri paesi della zona, per vedere grotte, chiese o cose simili e nessuno di noi, fino ad oggi, aveva mai avuto conoscenza di una Turi da visitare”.

Organizzata dall’Associazione dei Bersaglieri di Turi, nella persona del suo presidente Alberto Lenato, i viaggiatori hanno quindi potuto godere di una intera giornata ad apprendere informazioni sulla storia della nostra cittadina. “La pavimentazione della grotta è favolosa – afferma non appena in superficie una signora visibilmente affaticata dalla salita, ma entusiasta. Oltre alle ciliegie bisogna far conoscere anche queste bellezze”. Riappropriarsi della propria cultura, della propria storia e diffondere la conoscenza di queste meraviglie che sono il proprio passato è il fine che queste giornate di incontro si prefiggono.

Dopo la sosta presso la grotta di Sant’Oronzo, il gruppo di Bari è stato accompagnato nei vicoli del nostro centro storico dove, tra il Palazzo Marchesale, il Forno Addante, le Chiese della nostra cittadina e curiosità varie che si incontrano passeggiando nel borgo, non ha mancato di lasciare nei turisti un gradito ricordo di una bella domenica trascorsa nella piccola Turi.

Commenti  

 
turixsempre
#2 turixsempre 2011-02-21 10:24
Chi viene a Turi o,altri paesi deve solo che adattarsi e non dimenticare di essere un ospite...ben vengano le ospitate per fare conoscenza di quel poco che Turi possiede.. :oops:
Citazione
 
 
GiovanniPaolo78
#1 GiovanniPaolo78 2011-02-20 12:14
Chi viene da fuori può solo fare commenti positivi per Turi ma un barese che compra casa a Turi fatta di formaggio scadente e vive tra i turesi se ne accorge dell'errore.

Ovviamente non faccio tutta dell'erba un fascio ma lo dico per esperienze personali, la mentalità dei turesi purtroppo è troppo chiusa rispetto a quella di un barese.

A Turi sicuramente ci saranno persone che non fanno discriminazioni ma purtroppo non ho ancora avuto modo di conoscerle nonostante ormai sono trascorsi 6 mesi.

Turi è bella ma mancano tante cose di prima necessità e la mentalità è diversa.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.