Domenica 23 Febbraio 2020
   
Text Size

‘IL BACIO DI TOSCA’ DELLA PRO LOCO

foto_6

Un evento dedicato all’amore per la vita, al volontariato e alla solidarietà, il concerto lirico “Il bacio di Tosca" di domenica scorsa, organizzato dalla Nuova Pro Loco, in collaborazione con la LILT e col patrocinio del Comune di Turi, con raccolta di fondi per un nuovo ecografo da destinare alla prevenzione LILT.

foto_2

Il soprano Nadia Divittorio, dalla voce verde smeraldo, sostenuta da ottimi appoggi, ha eseguito vari brani tra cui: “Ebben andrò lontana” dalla Wally di A. Catalani, “Un bel dì vedremo” dalla Madame Butterfly e “Vissi d’arte" dalla Tosca di G. Puccini.

Presenti il sindaco Dott. Vincenzo Gigantelli, il coordinatore medico provinciale LILT, Dott. Tommaso Berardi e l’assessore ai servizi sociali, Avvocato Gianfranco D’Autilia, alla presenza di un folto pubblico di appassionati, soprattutto femminile.

Il sindaco Gigantelli nel suo intervento ha sottolineato il valore della prevenzione: “a Turi è sorto questo ambulatorio LILT dove si fa prevenzione. Nei prossimi mesi verrà demolita la struttura rudere-ospedale. Volevo comunicare che è stato individuato il nuovo locale. La prevenzione è un modello operativo indispensabile per tutti i cittadini. Spero che i servizi sanitari offrano lo stesso servizio perché la prevenzione non può essere fatta solo dalle associazioni.”

Il dott. Birardi ha concluso gli interventi, agganciandosi al discorso del sindaco, sottolineando l’importanza della diagnosi precoce nella prevenzione: “Non c’è dualismo tra la LILT e le strutture sanitarie.

foto_15

La LILT educa al concetto di prevenzione. Certo non sono d’accordo che la LILT abbia tutte le strumentazioni perché bisogna inserirsi nel distretto sanitario.

Ringrazio la Responsabile LILT di Turi Cristina Cozzolino e la vice responsabile Anna Maria Camponobile e la Nuova Pro Loco, oltre all’Amministrazione Comunale.

Questa collaborazione sottolinea l’univocità di intenti nell’interesse dei cittadini.

Oggi  nella credenza comune si pensa che il cancro sia fatale. Ebbene, da oncologo, vi dico che oggi con la ricerca ci sono stati tanti progressi.

Il cancro può guarire se si arriva alla diagnosi in tempo. Di qui l’importanza della prevenzione come diagnosi precoce. Quando si opera un tumore non in stato avanzato si guarisce. Il carcinoma di mammella, viene ora operato con interventi conservativi: piccoli interventi che portano alla guarigione.”

Note di speranza, dunque, grazie ai medici, ai volontari e a eventi di sensibilizzazione come questo, nella piacevolezza del messaggio musicale, voce del cuore e dell’anima.


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.