Lunedì 28 Settembre 2020
   
Text Size

CILIEGIA IN ARTE

gli_artisti_della_tappa_iniziale_a_turi.jpg

La bellezza e la dolcezza della ciliegia hanno ispirato gli artisti fin dall’antichità. A tal proposito si può ricordare il meraviglioso ciliegio dipinto nella casa del Gran portale a Ercolano, e la Madonna delle ciliegie di Tiziano, (Vienna, Kunsthistorisches Museum). Il ciliegio venne portato in Italia nel I secolo a. C. dalla città di Kerasus, nel Ponto, sul Mar Nero, da Lucullo che aveva partecipato alla campagna militare contro Mitridate.

A Turi, splendida cittadina del sud Barese in Puglia, numero uno in Italia per la produzione di  ciliegia, è partita la Rassegna Nazionale di Arte contemporanea “La Ciliegia In Arte”, tenutasi nel  Chiostro delle Clarisse – Centro Culturale Polivalente, in concomitanza con la Turi in… Festa per la ciliegia “Ferrovia” (sagra),

L’evento turistico toccherà diverse tappe del territorio barese: Bisceglie, Conversano e Turi. Organizzato dallo Studio 5, con la collaborazione, per Turi, dell’Associazione “Il Poliedro - eventi artistici”, si terrà inizialmente nel nostro comune, dal 17 al 31 agosto, in Piazza Gonnelli e nei locali di cui sopra. Successivamente, la mostra sarà allestita anche a Bari, in occasione dell’”expo arte 2008”,a Conversano, nella esposizione coldiretti, e a Bisceglie, durante la Notte del dialogo euro mediterraneo.

Nella prima esposizione che ha aperto le danze, sono state esposte le opere degli artisti Giacomo Miale - Pittura, Elisabetta Sgherza - arte Optical, la fotoreporter Pina Catino – Fotografia e la coreografa Francesca Savino.

Pittura neopop per Giacomo Miale, nella sua “raccoglitrice di ciliegie”, dove l’artista, superato il segno estetico, posto nella coscienza collettiva, riprende i suoi feticci di consumismo: cappelli, pubblicità, lattine di coca-cola, peercing, tatuaggi sul collo ecc… che connotano l’attuale generazione dimostrando che cambia l’abbigliamento ma non il tradizionale metodo di raccolta delle ciliegie, legato alla cultura della civiltà contadina.

Elisabetta Sgherza, ha espresso il cosiddetto “happening” nelle istallazioni “dall’acqua nasce la vita”, una gocciolina d’acqua fra rami di un albero di ciliegio. L’artista optical Elisabetta Sgherza, ha usato azioni di coinvolgimento partecipato, nella sua installazioni, creando un dialogo paritetico fra operatore e fruitori per farsi co-operatori e insieme co-fruitori.

Pina Catino, invece si è dedicata a scoprire i Cromatismi nella fotografia giocando con la pellicola per ottenere impressionati su carta fotografica i colori della ciliegia. “La comunicazione visiva non è influenzata dai progressi tecnologici dell’elettronica e dell’informatica, - ci spiega la reporter - essa dà forma a sfumature fantastiche colorate di “fuga nello spazio” usando direttamente la luce come un pennello a variazioni orarie, direttamente sulle emulsioni della pellicola, non filtrandola attraverso l’obiettivo della macchina fotografica. I Rossi del  mattino, i Verdi della sera, i Blu dell’alba. Le sue opere fotografiche, ottenute attraverso la conoscenza delle Leggi di Fisica, scoprono strutture invisibili del creato, fonti inesauribili di immagini dagli effetti cromatici inattesi e stupendi, dove il colore, così come si realizza, si stacca completamente da una funzione informativa e gioca un proprio ruolo autonomo nel processo creativo. Ne deriva un’immagine estremamente soggettiva costruita su sottili rapporti di spazio, forma, dove i colori perdono la loro definizione e sembrano esplodere verso l’osservatore o ritirarsi verso il fondo della fotografia.

Infine, a cimentarsi nella rassegna, Francesca Savino, con le sue performance coreografiche, ha interpretato l’inno all’apollo di Delfo.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.