Sabato 19 Settembre 2020
   
Text Size

IL LIBRO DI PINA CATINO Ettore Carafa d"Andria

 

 

 

L’anno 2008 ricorre il sessantesimo anniversario della Costituzione Italiana e quello della Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo. Il comune di Andria ha celebrato questo anniversario con la presentazione del libro curato dalla dr.ssa Pina Catino: “Ettore Carafa. La famiglia, i luoghi… la rivoluzione”, ADDA editore. Ettore Carafa d’Andria, eroe della Nostra Terra, tanto grande, quanto sconosciuto, uomo lungimirante che visse, lottò e morì nel 1799 per gli ideali di libertà, democrazia e di giustizia che furono alla base dei moti rivoluzionari, ma anche anticipatari di quei valori di solidarietà e di rispetto della dignità umana, che ritroviamo ben radicati nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, nella nostra Costituzione Italiana e in quella dell’Unione Europea. Non è stato semplice ricondurre in una composizione organica, quale deve essere una pubblicazione a più mani, manufatti artistici, manoscritti, documenti di archivio di così varia natura e provenienza, avendo la massima cura che ognuno di essi conservi inalterate le proprie peculiarità. Grazie a Pina Catino tutti questi elementi hanno sinergicamente dato vita al volume. La somma di queste memorie, debitamente rielaborate in una visione storica, ha potuto così rivelare la vera dimensione di un’epoca e degli uomini che l’hanno plasmata. Infatti, le carte d’archivio, nate per esigenze pratiche di carattere politico-amministrativo, giuridico ecc..., hanno poi acquistato un valore storiografico, in quanto fonti storiche. Solo una pubblicazione può avvicinare tale patrimonio prezioso ad un pubblico più ampio costituito non più e non solo da una élite formata da studiosi ed addetti ai lavori, bensì da utenti stimolati ad accostarsi a un bene culturale di non sempre facile fruizione. Ma il viaggio nella memoria, viaggio appassionante tra “tesori” gelosamente conservati negli archivi o nei musei diventa comunicazione culturale a 360 gradi quando riesce a coinvolgere testimonianze storiche multiformi: lettere, ritratti, gioielli, tessuti, poemi, pergamene. Un mondo di testimonianze, il mondo di una famiglia, e le vicende singolari, nobili e rivoluzionarie che Ettore Carafa, appartenente ad una delle famiglie più potenti del Regno, ha vissuto nella nostra regione, divenendo il simbolo della ragione appassionata e dell’amore per i grandi principi etici. I lettori affascinati si avvicinano ai documenti che si rivelano fonte primaria di ogni ricostruzione storica e non supporto, non ancilla degli altri beni artistici. La cerimonia di presentazione del libro, realizzato con il patrocinio del Comune di Andria, si terrà il giorno 14 marzo alle ore 19,00 presso la Sala Consiliare del Comune di Andria. Parteciperà il gruppo corale “anni Verdi” della scuola secondaria di primo grado “P. Cafaro”, che sulle note dell’inno d’Italia darà il via alla serata, moderata da Don Luigi Renna direttore della biblioteca museo diocesano “S. Tommaso d’Aquino” di Andria. Presenta il libro il prof. Gianfranco Liberati docente di Storia del Diritto Italiano – Università degli Studi di Bari. Nel libro è presente anche un interessantissimo capitolo in cui Mino Miale ha parlato a nome di Turi rientrando nell’argomento del libro.

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.