‘ARTE-FATTI’: DAL 21 A TURI UNA MOSTRA D’ALTRI TEMPI

artigianato02g

Nei giorni 21, 22 e 23 dicembre andrà in scena a Turi e Corato la manifestazione “ARTE_FATTI”, progetto finalizzato alla valorizzazione del territorio e delle produzioni artigiane a cui partecipa UPSA Confartigianato.

arte_fatti

La Provincia di Bari, ente finanziante, realizza l'intera iniziativa che si compone nella mostra ospitata nella suggestiva, quanto attesa, cornice del Chiostro dei Francescani, nei giorni 21, 22 e 23 Dicembre e nella pubblicazione che lega dodici arti e mestieri, selezionati a seguito di una mappatura del territorio in distribuzione gratuita nelle edicole di Bari, incluso frazioni, e nei comuni di Corato e Turi, da sabato 18 dicembre.

“Promuovere Turi, anche con queste iniziative, è un fatto di orgoglio, di identità, di desiderio di proporsi per un futuro più rispondente a ciò che noi tutti desideriamo per i luoghi in cui viviamo. E che amiamo” – commenta Marco Natillo esponente dell’UPSA Confartigianato.

La Provincia di Bari ha voluto avviare un progetto che possa valorizzare l’artigianato e le culture locali attraverso le due esposizioni di manufatti artigianali e artistici di Corato, presso il Museo della Città e del Territorio, e di Turi, nel Chiostro dei Francescani, dalle 18:00 alle 21:00.

Ai due allestimenti sarà affiancata la pubblicazione che lega dodici arti e mestieri, alcuni dei quali a rischio estinzione per motivi legati alla mancanza del ricambio generazionale o perché rientrano in un mercato di nicchia; tutti, comunque, sono accomunati da una sapienza manuale e dalla conoscenza delle tecniche di un tempo che contribuiscono a consolidare l’identità del loro territorio.

“In questo contesto l'identità di un luogo risulta un elemento fondamentale – afferma in un nota il Presidente della Provincia di Bari, Prof. Francesco Schittulli - per evitare il rischio di offrire soltanto modelli standardizzati, la cui diffusione massiccia sta sempre più esponendo le diverse località al pericolo di annullamento, o perlomeno di una riduzione, della loro specificità."

Continuano gli Assessori all’Agricoltura, Francesco Caputo e allo Sviluppo Attività Produttive, Prof. Onofrio Resta: “In definitiva l’obiettivo finale di questo nostro progetto resta sempre quello di incrementare le opportunità di offerta delle produzioni locali di qualità, favorendone la conoscenza presso fasce sempre più numerose di utilizzatori”.

Un valore aggiunto per le esposizioni è la presenza di artisti locali che illustrano al visitatore il percorso dei mestieri selezionati per questo allestimento, ricorrendo alla teatralità e permettendo così un legame ancora più forte tra i prodotti stessi e la cultura locale.

L’iniziativa che si avvale del patrocinio del Comune di Corato e del Comune di Turi, è curata dalla Soges.