Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

GIORNATA DI SOLIDARIETA’, PREVENZIONE E TRADIZIONI

PRESEPE_7

Ieri, 8 Dicembre, in Piazza S. Orlandi, in occasione dei festeggiamenti della S. Immaccolata, l’Associazione Turese Umanità Solidale ha allestito un piccolo mercatino per raccogliere fondi destinati alla costruzione di una scuola a Bambarì, in Africa centrale.

In vendita, libri, utensili per la casa, bambole di porcellana, ecc. tutte idee regalo perfette per il classico scambio dei doni natalizi, ma con una qualità in più: la consapevolezza di aver contribuito, insieme ai propri compaesani, ad un’opera di beneficenza. La scuola sarà interamente costruita con i fondi raccolti dalla popolazione turese. Le signore presenti nello stand, componenti dell’associazione, hanno ricordato come abbia avuto un ruolo fondamentale Don Firminio, il quale ha funto da intermediario per l’individuazione di questa città bisognosa di aiuti.

In Piazza S. Orlandi, così come nelle piazze di tutta Italia, c’erano anche alcuni rappresentanti dell’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma) per la vendita della classica, ma sempre perfetta, pianta natalizia: la stella di Natale.

La presenza dell’AIL in piazza ha avuto come scopo principale quello di raccogliere fondi e sensibilizzare i cittadini alla prevenzione e alla cura di queste malattie.

Sarà possibile acquistare ancora le stelle di Natale nei giorni 10-11-12 Dicembre, dalle ore 10:30 alle 12:30 e dalle ore 16:00 alle ore 21:00.

Inoltre, proprio ieri, nel cuore del centro storico, in via Forno D’Addante, è stato inaugurato un presepe artistico realizzato nell’antico forno di Pauluccio u’ furnar.

Il signor Paolo Borracci, con la fondamentale collaborazione del signor Paolo Florio, ha voluto allestire questa esposizione dedicata ai vecchi tempi, proprio nel luogo in cui è cresciuto e nel quale suo nonno, Paolo Cicoria, esercitava la professione di fornaio. La costruzione del forno è precedente al quindicesimo secolo e sino agli inizi degli anni ’60 è stato luogo di produzione dell’alimento fondamentale per gli italiani, il pane.

La motivazione che ha spinto alla realizzazione di questo presepe così originale è senza alcun dubbio la grande passione per le statue in cartapesta e per le antiche tradizioni popolari; infatti, in esposizione, nel locale completamente ristrutturato, è possibile osservare anche antichi strumenti di lavoro.

Ulteriore obiettivo che i due soci hanno voluto raggiungere con la presentazione del presepe è la valorizzazione del centro storico: il presepe è ricco di richiami a scorci meravigliosi del nostro paese vecchio, che il più delle volte vengono trascurati cadendo nell’oblio generale, ma che al contrario sono degni di essere visitati e ammirati.

È possibile vistare il presepe, gratuitamente, sino all’8 Gennaio 2011, nei giorni festivi dalle ore 9:00 alle ore 12:30 e dalle 17:30 alle 21:00 e nei giorni feriali dalle ore 18.00 alle ore 20.00.

 

Commenti  

 
Vita re david
#3 Vita re david 2011-01-02 00:06
Caro cugino Paolo,
complimenti da Lugano per la realizzazione dello splendido presepe di natale molto curato nei dettagli.
Citazione
 
 
c.s.
#2 c.s. 2010-12-14 18:58
...e bravi a paolo f. e paolo b. ciao a tutti.
Citazione
 
 
osservatore
#1 osservatore 2010-12-09 14:47
bello, bello, bello.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.