Martedì 19 Novembre 2019
   
Text Size

GIORNATA NAZIONALE FIDAS: IN SCENA LA VITA!

PICCINNI_1

‘Avere gli altri dentro di sé, per condividere e comunicare’. (dott. Aldo Ozino Caligaris)

Nello splendido scenario messo a disposizione dal comune di Bari, il Teatro Piccinni, la FIDAS – FPDS ha portato in scena l’orgoglio di essere volontari. Per la Prima Giornata Nazionale FIDAS l’emozione è stata la padrona di casa. Omaggio alla donazione e al volontariato, il 28 novembre s sono stati ringraziati coloro che continuamente e in silenzio offrono se stessi al prossimo. Una festa che ha voluto porre l’attenzione delle amministrazioni e di tutti sull’importanza della donazione e degli emocomponenti e sul ruolo che ciascun donatore ricopre giornalmente con la sua attività anonima, gratuita, volontaria e responsabile.

Alla serata non poteva mancare la sezione turese, guidata dalla sua presidente Enza Mercieri, accompagnata dal vicesindaco Paolo Tundo. Presenza particolarmente gradita per la presidente regionale prof.ssa Rosita Orlandi, che lo ha ringraziato per aver accolto l’invito che la FIDAS Puglia ha rivolto alle amministrazioni locali.

Con l’obiettivo di diffondere e divulgare il concetto della solidarietà e del volontariato mediante la comunicazione, quest’anno la FIDAS PUGLIA ha assegnato al giornalista Gustavo Delgado il premio “Un Amico per la comunicazione – 2010”. Premio istituito nel 2001, che ha visto tra i suoi vincitori diversi nomi del panorama giornalistico locale e nazionale, ha “l’obiettivo di ringraziare coloro che offrono il loro contributo professionale ed umano allo sviluppo della donazione del sangue e alla promozione dell’immagine delle attività della FIDAS”. A premiarlo, oltre alla presidente regionale Orlandi, il presidente nazionale FIDAS, dott. Aldo Ozino Caligaris e i presidenti delle associazioni di Lecce, Taranto e della sezione Messapica. Visibilmente emozionato, Delgado ha ringraziato la FIDAS per questo riconoscimento - “Forse qualcosa di buono nel mio lavoro l’ho fatto e che sia l’associazione FIDAS a riconoscermelo, mi commuove anche di più. Grazie!” – ha concluso.

Questa prima giornata nazionale dell’identificazione di appartenere ad un’associazione che si fa carico delle necessità degli altri e che giornalmente si impegna a condividere lo spirito della solidarietà e dell’amore per la vita ha premiato simbolicamente tutti i 16mila donatori pugliesi nelle persone dei vigili del fuoco, dei ragazzi dell’IPSAR di Bari e degli artisti che si sono esibiti sul palco. Infatti, la serata è proseguita all’insegna del canto lirico con il soprano Luisella De Pietro ed il tenore Leonardo Gramegna, che si sono esibiti nei più celebri brani del panorama operistico, dal “Trovatore” alla “Tosca”, per poi concludere con “Libiamo ne' lieti calici” della Traviata di Verdi, accompagnati al piano da Antonio Ippolito. Nella seconda parte della serata, al ritmo del tango di Astor Piazzolla e della tradizione argentina, il “Tangos duos” dei fratelli Ippolito, ha accompagnato i passi dei ballerini Battaglia.

Un grazie ai donatori di sangue è giunto anche dal presidente della provincia di Bari, dott. F. Schittulli, presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) e dalla prof.ssa A. Rinella, intervenuta in rappresentanza del sindaco M. Emiliano. “Non è una serata celebrativa, ma come comune siamo orgogliosi di promuovere il vostro lavoro volontario e anonimo e questa è una delle poche occasioni in cui siamo noi, amministrazione, a dire Grazie a tutti voi per il vostro aiuto e in vostro impegno”.

Commenti  

 
GOD ENERU
#1 GOD ENERU 2010-11-29 15:16
Brava Cinzia!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.