SAGRA DELLA ZAMPINA E NODI DOLCI

home_sagra_23-01

Il 23 luglio scorso, in occasione della “Sagra della zampina e dei nodi dolci”, in una calda serata d’estate, un grosso fuoco è stato acceso per cuocere succose “zampine” alla brace.

Tutto questo nell’accogliente cortile dell’Oratorio Maria SS. Ausiliatrice, a cura del carismatico Don Maurizio.

L’animazione, questa volta, è stata affidata alla rinata associazione “Girasole” che ha organizzato i giochi senza frontiere.

Sei numerosissime squadre dai nomi più fantasiosi - i Funamboli, i Mangiafuoco, i Mimo, i Pagliacci, i Trampolieri ed i Maghi - si sono sfidate all’ultimo punto nei giochi più divertenti, alcuni dei quali, come il tiro alla fune ed il gioco del fazzoletto, hanno visto coinvolti anche i genitori.

In un revival di canzoni tratte dai nostri cartoon dei fantastici anni ’80, si sono sfidati al gioco del canestro nei sacchi, alla ricerca dei palloncini con i nomi della propria squadra in enormi cartoni; hanno provato a fare goal in porta come i due fuoriclasse Holly e Benji, corso, riso, ballato in gruppo e cantato a squarciagola.

Un evento riuscito, dunque, come i precedenti, grazie all’impegno di tutto lo staff dell’Oratorio, fatto dai giovani animatori di “Viviloratorio”, presentatori, addetti agli stand e cuochi di professione.

Il cuoco della serata Vincenzo Angelillo ci ha deliziato con i “nodi dolci”: una novità dolciaria, rispetto alle ciambelline dello scorso anno, nonché dolce tipico lussemburghese, che ha stupito anche il palato più esigente.

Siamo riusciti a farci dare alcuni degli ingredienti magici: uova, burro, zucchero, lievito di birra e limone grattugiato.

Ampio spazio è stato dedicato ai balli di gruppo. Tra i più divertenti: il “Ballo del qua qua” ed il “Ballo della casalinga”.

Il successo degli eventi dell’Oratorio fa si che anche la periferia di Turi possa diventare un’importante punto di ritrovo.

Il prossimo appuntamento è previsto per il 30 luglio con il “Primo Triathlon ‘Viviloratorio’”(calcio a 5-volley 3x3-basket 3x3).