SARCASMO E IRONIA CON NICOLA PIGNATARO

Pignataro_1

Risate ed ironia nella serata del 15 luglio nella piazza Silvio Orlandi di Turi.

Pignataro_1_5

In scena Nicola Pignataro, che ha riproposto lo spettacolo “Libretto malasanitario”, commedia in dialetto barese. Una piazza gremita di gente ha assistito allo spettacolo in due atti che ironizza sulla sanità, anzi sulla malasanità italiana. Battute sarcastiche e comiche hanno coinvolto tutti, ripercorrendo le varie Riforme sanitarie degli anni trascorsi e mostrando le stranezze e le bizzarrie di queste.
Dalla Cassa Mutua alla Saub, alla Usl alla Asl, cambiamenti di nome, ma non di fatto. Non potevano mancare battute pungenti sui ministri alla salute, “colpevoli “ di aver apportato modifiche alla sanità italiana, modifiche che si sono risolte con l’aver creato ulteriori disagi e incomprensioni.
“Si stava meglio, quando si stava peggio!” ripeteva Pignataro, raccontando anche del rapporto, oggi quasi perso, tra paziente e medico di famiglia.
“Quando ero bambino, mi ricordo che il medico veniva a casa e veramente ti visitava. Oggi, invece, per sbrigarsi, preferiscono fare la visita direttamente per telefono!”. Un lungo monologo col quale l’attore e direttore del Teatro Purgatorio di Bari ha intrattenuto la tantissima gente giunta ad assisterlo.

 

Tra uno sketch e l’altro, l’intermezzo canoro di Giuliano Ciliberti, che ha interpretato alcune canzoni del repertorio della musica italiana.

Pignataro_1_8

All’inizio dello spettacolo, Nicola Pignataro ha ringraziato l’Amministrazione provinciale di Bari, nella persona dell’Ass. Onofrio Resta, presente tra il pubblico, per aver permesso la realizzazione di questa serata.