Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

PETRUZZI RIFIUTA L’ALLEANZA CON PROLOCO

nuova-pro-loco-300x210

 

Un anno fa circa nasceva la nuova Pro Loco. Veniva alla luce intorno ad un presidente giovane, pieno di entusiasmo: Giuseppe Mezzapesa. A distanza di 12 mesi abbiamo voluto parlare con il suddetto presidente del primo dei tre anni  di cui è composto il suo mandato.

Quante volte si è pentito di essersi andato ad impelagare in questa esperienza da presidente della Pro loco?

 “Mai pentito. Se mi chiedi se ho avuto difficoltà, problemi, ce ne sono stati certo. Ma in questo periodo siamo stati in grado di migliorare e le difficoltà sono diventate più facilmente superabili. Riusciamo a pianificare ogni manifestazione. L’importante è che non manchino i finanziamenti.”

Ricordo  il suo entusiasmo di quando fu eletto l’anno scorso di questi tempi…

L’entusiasmo non è scemato e, se possibile, è anche di più. La nostra è una continua sfida, come ad esempio la riproposta della Sagra della percoca che non si tiene a Turi da quasi venti anni dato che furono spiantati molti percocheti. Ora che siamo tornati a ripiantarli, abbiamo pensato di riproporre la sagra nei giorni 30/31 luglio, il periodo della produzione della percoca denominata golden 5.”

Voi della Pro loco che metterete in… evidenza in questa estate torrida turese?

“ Non evidenzieremo niente perché l’evidenza saranno i fatti.  Sarà un’ estate di divertimento. Spero che ce la facciamo a ‘mantenere’  un po’ di ragazzi nel nostro paese. Mi auguro che almeno nelle giornate nelle quali sono organizzate delle manifestazioni, almeno allora la gente rimanga qui da noi a vederci.”

 E veniamo alla Sagra della discordia, ovvero alla Sagra della ciliegia  organizzata dall’associazione Turi in… evidenza senza che la Pro loco abbia potuto collaborare. Se ne sono dette tante sull’argomento. Se vuole, può chiarire tutto.

“Per i miei impegni lavorativi  legati alla raccolta delle ciliegie, avevo manifestato i miei timori, le titubanze ad organizzare la sagra ma i miei collaboratori insistettero per presentare comunque la domanda al Comune. La facemmo. La voce però si era sparsa che non eravamo disponibili per la organizzazione, si era comunque sparsa. Loro erano convinti che io non avrei accettato l’incarico. L’amministrazione, so per certo,  era propensa a creare una unione  fra Turi in…  evidenza e la pro loco. Un mese prima  della sagra dettero l’incarico solamente a Turi in… evidenza e  noi  restammo fuori. Molto probabilmente è stato proprio il presidente a non voler la nostra collaborazione. Noi andammo dall’amministrazione e dicemmo che accettavamo la decisione ma non la condividevamo.  Turi in evidenza non voleva la nostra collaborazione e l’amministrazione questa decisione l’ha subita senza essere capace di  trovare una soluzione equa.”

Commenti  

 
perplesso
#12 perplesso 2010-06-24 02:07
la pro-loco deve tener conto di tutte le associazioni,non sempre delle solite che dice lei,suggerite da amici..degli amici..
Citazione
 
 
salvatore giuliano
#11 salvatore giuliano 2010-06-23 21:05
noi vogliamo antonio tateo perche era l unico capace di valorizzare i giovani di turi un persona educata sincera e onesta i giovani che hanno idea a chi si devo rivolgersi ad associazioni o varie fatta di gente *** e incapace che distrugge i sogni di mettersi mostra questo paese grazie ad tateo molti giovani avevo un punto di riferimento nel istituzione i giovanni di turi hanno voglia di crescere ma nessuno gli da una possibilita.
Quando un paese nega la volonta ai giovani costruire non andra da nessuna parte
liberta rossa
Citazione
 
 
salvatore giuliano
#10 salvatore giuliano 2010-06-23 18:54
io mi chiedo come un proloco e le varie assciazioni locali comitati nonsi rendo conto dello stato pietoso del carro di sant oronzo forse ha nessuno interessa ma perche al posto di spendere soldi inutili come fuochi o cantanti sopravalutati e costosi in un momento di crisi non si prenda cuore uno dei simboli storici del comunita locale il carro sembra che nessuno importa lo chiedo anche al sindaco di destinare un somma per il recupero e tutela del patrimonio religioso locale

rf liberale
Citazione
 
 
osservatore
#9 osservatore 2010-06-22 22:59
Ma complimenti, non c'è argomento che non sfocia nel ricordo del compianto amministratore e di una politica strozzata.
Quanti "sogni spezzati" e intanto mentre si discute, si litiga, si offende Turi e si perde di vista il contenuto e l'eventuale, unica, giusta analisi che è responsabilità sola di alcuni soggetti che NON amano TURI.
Citazione
 
 
Senza parole
#8 Senza parole 2010-06-22 20:43
Concordo in pieno con bottone..
Citazione
 
 
salvatore giuliano
#7 salvatore giuliano 2010-06-22 18:50
La stesura di un piano di marketing a finalità turistica, mirato alla valorizzazione, organizzazione e promozione delle risorse di unicità e tipicità di un territorio, consiste in una serie di interventi e azioni, sia sul piano dell'analisi teorica sia a livello di progettazione e di proposte, che forniscano una panoramica esaustiva delle caratteristiche, delle possibilità e dei limiti di tutte le risorse su cui contare.
andate a casa. senza tateo siete ***
Citazione
 
 
boh
#6 boh 2010-06-22 17:57
ci vuole coraggio oggigiorno definirsi italia dei valori di turi....complimenti!!!
Citazione
 
 
salvatore giuliano
#5 salvatore giuliano 2010-06-22 16:11
ma cosa avete fatto? qual e il risultato? zero. date una spiegazionea a tutti di cosa significa la promozione locale, piano intergrato.
chi ha fatto qualcosa è solo antonio tateo. voi siete solo delle belle *** risultati zero. turi e fermo
Citazione
 
 
iscritto italia dei valori di turi
#4 iscritto italia dei valori di turi 2010-06-22 02:10
chi era il presidente della associazione turi in evidenza? A cui dettero l'incarico della miss italia festa comunale sponsorizzata da villa mnenelao dell'amministratore comunale? Il presidente della squadra villa menelao.
Poi lo sponsor di se stesso è scomparso(da tutte le feste...), e ha pensato bene di cambiare presidente alla sua associazione, scegliendo il disponibile Petruzzi. Non c'è altra storia
Ogni sindaco si fa la sua proloco,peucetia o nuova..Gigantelli Boccardi non si fidano nemmeno della loro proloco,sono talmente dilaniati dalle poltrone, meglio una sola persona fidata. E soli rimangono sempre più!
Citazione
 
 
bottone
#3 bottone 2010-06-21 22:46
Come mai Mezzapesa parla solo ora?Perche' e' andato a casa l'assessore agli eventi?Hai avuto la stessa considerazione che hai dato alle altre assoc...................Chi la fa l'aspetti...........................
Citazione
 
 
osservatore
#2 osservatore 2010-06-21 22:45
In riferimento alla prossima sagra della percoca sarebbe interessante non dimenticarsi e valorizzare non la cultivar "golden 5" ma la tanto amata e ricercata nostra vera e autoctona cultivar del "guardabosco", degna di ambire ad un marchio di tutela.
Citazione
 
 
chicaposti
#1 chicaposti 2010-06-21 22:05
Caro Giuseppe ma ti sei chiesto il perche' di questa esclusione?Bhe' penso che la risposta e'una sola......Il mon opolizzare qualsiasi evento e quindi escludere tutte le altre assoc,presenti sul territorio e' nella forma mentis del turese .Le collaborazioni tra assoc.sono uno spillo nel pagliaio.Ma comunque ti faccio i complimenti per il lavoro che hai svolto e svolgerai per i prossimi anni .Il cambiamento si vedra' perche' i giovani sono il futuro di Turi.Per esperienza personale non avere rimorsi sull'accaduto ma il tempo dara' ragione........
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.