CRONACA SETTIMANALE E AGGIORNAMENTI SULLA CASERMA

carabinieri

AUTOCARRO

Nella notte tra domenica e lunedì scorsi dei malviventi hanno rubato un autocarro ad un artigiano di Turi, nei pressi di via Sammichele, e l'hanno utilizzato per effettuare molto probabilmente due furti in sequenza. Il primo, presso il vivaio presente sulla circonvallazione (SP 215), da cui hanno rubato diverse piante, e in un'autofficina sita in via Casamassima, da cui hanno prelevato, dopo aver tranquillamente forzato la saracinesca sfruttando la distanza dal paese, numerose attrezzature meccaniche, oltre ad olio per le automobili e liquidi per radiatori.

CASSETTA DI SICUREZZA

Ieri mattina, nei pressi della banca in via Gramsci, un signore ha lasciato incustoditi i propri valori nella cassetta di sicurezza. Probabilmente non ha chiuso correttamente la stessa e dopo aver effettuato la propria commissione in banca è tornato per ritirare cellulare e chiavi di casa ma non ha trovato nulla. Ha intimato, pertanto, al direttore della filiale la restituzione dei suoi oggetti di valore. Il tutto si è risolto con una chiamata alle forze dell'ordine che hanno placato gli animi.

STAZIONE

Tra sabato e domenica alcuni scellerati, probabilmente ragazzi che bazzicano spesso nei dintorni della stazione, hanno assalito la struttura danneggiando, probabilmente con pietre, la macchinetta obliteratrice ubicata da pochi mesi presso la fermata locale del treno e i vetri delle porte di accesso alle sale d'aspetto e alla biglietteria.

CASERMA

Sembrano sfumate le ipotesi del trasferimento temporaneo della Caserma dei Carabinieri presso i locali dell'Architetto Castorinis ubicati proprio alle spalle dell'attuale struttura militare. Pare, infatti, che la Prefettura non abbia dato l'approvazione del trasferimento in relazione al canone di locazione troppo elevato (40mila € l'anno). I militari turesi sono stanchi di lavorare in condizioni pessime, ai limiti della decenza. Si rischia, ancora una volta, di rimanere sforniti di una stazione dei carabinieri perché non si riesce a rimediare al problema della struttura. Sarebbe un vero guaio!!!