Giovedì 02 Febbraio 2023
   
Text Size

banner assange

“Minacce” per prenotare una visita a domicilio

Rossana De Grisantis

Una donna 79enne, affetta da bronchite cronica ed impossibilitata a spostarsi, attende per 9 giorni una visita a domicilio. Minacciato di denuncia, il medico di base si convince a concederla

Nella serata del 2 marzo, Rossana De Grisantis, nostra rispettabile concittadina, ha pubblicato un post sulla bacheca del gruppo Facebook “Sei di Turi se…” destinato, nelle ore successive, a scaldare non poco gli animi della collettività turese. La vicenda da lei denunciata è difatti particolarmente delicata; protagonista una donna di 79 anni, affetta da bronchite cronica ostruttiva, a letto da diversi giorni con tosse bronchiale insistente, astenia, spossatezza, ossigenazione altalenante e “curata dal medico di base solo su indicazione telefonica – tiene a puntualizzare la De Grisantis - senza un serio monitoraggio e con l’incubo del contagio da Covid-19, entrato ormai nella nostra quotidianità e da combattere con ogni mezzo.”.

L’INCUBO DEL CONTAGIO

“Psicosi da Covid-19” – sentenzierebbero precipitosamente alcuni; non proprio, anzi per nulla. Abbiamo raggiunto telefonicamente Rossana De Grisantis per conoscere i dettagli di questa situazione, a partire dalla lunga attesa necessaria a una riformulazione in presenza della diagnosi fatta dal medico di base “a distanza”; attesa cui è stata costretta la povera 79enne allettata: «Per oltre una settimana, nove giorni per l’esattezza, la signora è rimasta a letto, continuando a presentare lo stesso quadro sintomatologico senza che vi fosse un benché minimo cenno di miglioramento. Alla luce di ciò, con la crescente paura di un eventuale contagio dei familiari conviventi, nonché nell’impossibilità di trasferire la paziente in ambulatorio, è stata avanzata la richiesta di una visita a domicilio». – spiega la De Grisantis.

CON LE “BUONE” SI OTTIENE TUTTO…

Problema risolto? «Non proprio. Il medico dapprima desiste, sollevando deboli giustificazioni per poi impegnarsi ad effettuare un controllo che, di fatto, non è mai avvenuto. Stanchi di assistere, inermi, ad un tale comportamento, si decide per un intervento determinato e mirato. Dopo ulteriori e innumerevoli chiamate a vuoto, siamo costretti a presentarci personalmente sotto lo studio medico. Purtroppo solo dietro comunicazione esplosiva, innescata dalla rabbia accumulata, e dietro minaccia verbale di segnalazione ed eventuale denuncia, riusciamo ad ottenere la visita domiciliare. Il 118 allertato si sarebbe occupato del ricovero immediato che abbiamo evitato prima di avere esito del tampone da effettuare».

L’UMANITÀ, UNA METEORA

La nostra intervistata conclude con alcune perplessità, condivisibili per quella che è stata la sua terribile esperienza: «C’è da chiedersi: la Tutela Costituzionale del Diritto alla Salute è garantita per ogni persona o è diventata una chimera? C’è da chiedersi che fine abbia fatto la competenza più importante, prioritaria ad ogni titolo di studio: l’umanità. Ed inoltre, i nostri anziani e tutte le fasce deboli, senza il supporto di un familiare armato di coraggio, a quale destino vanno incontro? Le coscienze dormienti fino a quando continueranno a nascondersi dietro scudi di menzogne? Certo, ognuno dei responsabili, e sono tanti, cercherà la verità altrove, additando i cittadini, accusandoli di supponenza, di voler fare polemica o, peggio, continueranno a seminare terrore sociale, finalizzato a sopprimere piuttosto che a guidare ragionevolmente ad una consapevolezza individuale. A noi, malcapitati, resta solo la “fortuna” di tirare un sospiro di sollievo? O possiamo anche esercitare il sacrosanto diritto di avere delle risposte serie, esaustive, competenti ed adeguate? Il Covid – chiosa - una cosa ce la sta insegnando: la sanità è al collasso, l’umanità una meteora e nessuno se ne importa!».

Questa è la testimonianza che abbiamo raccolto, restiamo a disposizione di chiunque voglia replicare o abbia qualcosa da aggiungere.

LEONARDO FLORIO

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.