Domenica 29 Gennaio 2023
   
Text Size

banner assange

Attentato in Congo, muoiono un ambasciatore e un carabiniere italiani

Bandiere a mezz'asta a Palazzo di Città

Sono circa 200 i ranger ammazzati da quando il Virunga, santuario dei gorilla di montagna, è diventato Parco Nazionale

Nel pomeriggio di martedì 23, attraverso i social, il Comune di Turi ha voluto esprimere vicinanza alle famiglie delle vittime dell’attentato verificatosi il giorno prima al Parco di Virunga in Congo: “L’Ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio, il carabiniere della sua scorta, Vittorio Iacovacci e l'autista Mustapha Milambo, vengono uccisi mentre attraversano il parco nazionale Virunga per visitare un programma di distribuzione di cibo nelle scuole dell'agenzia Onu. Lutto e onore per questi servitori dello Stato. La nostra cittadina si unisce al dolore delle loro famiglie”.

SANTUARIO DEI GORILLA E CIMITERO DEGLI UOMINI

Il Parco di Virunga, santuario dei gorilla di montagna, non è nuovo a vicende truculente; un mese fa, sei ranger sono stati uccisi da un gruppo di uomini armati nel cuore del parco: «I guardiani – riporta La Repubblica - sono caduti in un'imboscata mentre erano di pattuglia a piedi all'interno del parco. L'attacco è avvenuto nei pressi di Kabuendo, che si trova vicino al confine del parco, nel settore centrale, tra Nyamilima e Niamitwitwi. "Sono stati colti di sorpresa e non hanno avuto la possibilità di difendersi", scrive la direzione del parco in una nota. E aggiunge che i responsabili sono le milizie Mai- Mai, gruppo armati locali molto attivi durante la seconda guerra del Congo, che si muovono anche in base ad antichi rituali magici».

Cosa avrebbe di così speciale questo parco? Presto detto: «Sono decine le milizie – scrive sempre La Repubblica - che in questa regione combattono per appropriarsi delle risorse naturali del parco. Tra questi gruppi ribelli, oltre ai Mai-Mai, ci sono le Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda, Fdlr, un gruppo etnico hutu opposto al governo del Ruanda e una delle ultime fazioni di ribelli ruandesi attive in Congo. Sono quasi 200 i ranger ammazzati da quando il Virunga è diventato parco nazionale. Ad aprile dello scorso anno furono 12 i ranger a morire in un'imboscata. Il parco nazionale Virunga, patrimonio dell'Unesco dal 1979, misura 7.800 chilometri quadrati, e si estende dalle montagne Virunga a Sud, ai monti Rwenzori a Nord, al confine con i vulcani del parco nazionale in Ruanda e il parco nazionale delle montagne del Rwenzori e Parco nazionale Queen Elizabeth in Uganda. Istituito nel 1925, è il parco più antico del continente. Negli ultimi anni il bracconaggio e la guerra civile del Congo hanno gravemente danneggiato animali e vegetazione. I ranger del Virunga sono in prima linea nella conservazione per la protezione della fauna, delle risorse naturali e delle comunità che vivono intorno al Parco. “Senza l'impegno di questi uomini e donne coraggiosi, Virunga non esisterebbe”, recita il sito del parco».

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI

Dopo una prima ricostruzione dei fatti, la Farnesina, attraverso una nota, ha fatto sapere che «l'ambasciatore ed il militare stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della Monusco, la missione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica democratica del Congo. Un diplomatico di alto rango a Kinshasa ha spiegato all’Afp che Attanasio è morto “in seguito alle ferite riportate” dopo essere stato colpito dai proiettili esplosi dagli assassini contro il convoglio. L'ambasciatore è stato colpito all'addome, secondo le stesse fonti, ed è stato trasportato all'ospedale di Goma in condizioni critiche. Lì è deceduto».

La vettura faceva parte di un convoglio della Monusco (la missione dell’Onu per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo) che comprendeva anche il Capo Delegazione Ue. Pare che l’obiettivo dell’attentato fosse proprio il diplomatico.

LEONARDO FLORIO

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.