Domenica 29 Gennaio 2023
   
Text Size

banner assange

Focolaio nel Pensionato “Mamma Rosa”, le rassicurazioni del sindaco

37 ospiti ed 8 operatori sono risultati positivi al Covid ma la situazione è sotto controllo

Il 19 dicembre la Prefettura ha riferito che si sono registrati 7 nuovi contagi nel Comune di Turi. Sale a 20 il numero complessivo dei casi attualmente positivi, cui si aggiungono 9 concittadini in isolamento fiduciario.

L’aggiornamento del “bollettino Covid” è stato fornito dal sindaco Tina Resta che, attraverso un video divulgato sui social, ha affrontato la delicata situazione che si sta vivendo nel Pensionato “Mamma Rosa”.

«La direzione – ha spiegato il primo cittadino – ha comunicato che nella struttura ci sono 37 ospiti e 8 operatori positivi. Dei 37 ospiti, 4 sono sintomatici». «Mi hanno rassicurato – ha aggiunto – che la situazione è sotto controllo e che martedì prossimo (22 dicembre) verranno eseguiti nuovamente i tamponi».

Tranquillizzando i familiari degli ospiti della residenza turese, il sindaco si è impegnata a comunicare ulteriori evoluzioni della vicenda.

Giorni “rossi” e “arancioni”

Nel videomessaggio sono stati forniti anche alcuni chiarimenti sull’ultimo Dpcm. Dopo aver illustrato i limiti dei giorni “rossi” (ovvero 24 - 25 - 26 - 27 e 31 dicembre; 1 - 2 - 3 - 5 e 6 gennaio) e di quelli “arancioni” (28 -29 -30 dicembre e 4 gennaio), il primo cittadino ha rimarcato il divieto di assembramento, precisando che «non è consentito stazionare davanti ai bar o agli esercizi commerciali per chiacchierare».

Inoltre, il sindaco ha anticipato che «nei giorni di Natale, Capodanno e dell'Epifania ci sarà la chiusura totale dei generi alimentari, anche per dare la possibilità a tutti di trascorrere in famiglia i giorni più importanti di queste festività». Per questo, si suggerisce agli esercenti di «fare orario continuato il giorno della Viglia, così da diluire l'affluenza dei clienti».

«Vi prego di continuare a rispettare le regole anche in questi giorni di festa» – ha affermato in chiusura, ribadendo che i controlli ci sono e verranno intensificati ma è indispensabile la collaborazione da parte di ciascun cittadino. Al di là delle opinioni e delle polemiche, l’intera comunità deve impegnarsi a scongiurare che le festività aprano la porta alla cosiddetta “terza ondata” della pandemia, portando ad una nuova impennata dei contagi.

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.