Distributore “Blu”, furto sventato dalla Metronotte

rapina-benzinaio-carabinieri-2

Nella notte tra mercoledì e giovedì 5 dicembre, una banda di malviventi ha provato a mettere a segno l'ennesimo colpo ai danni del distributore di carburante “Blu”, ubicato sulla Strada Statale 172 che collega Turi a Putignano. Si tratta del secondo tentativo, anche questa volta fortunatamente andato a vuoto, che l’impianto subisce nel giro di qualche settimana. Il primo si consumò il 21 ottobre e vide una coppia di ladri, messa in fuga da Carabinieri e Metronotte, far perdere le proprie tracce nei terreni limitrofi la stazione di servizio.

Dalle prime informazioni trapelate, apprendiamo che erano da poco trascorse le 2 di notte quando i malviventi, attrezzati di un flessibile, hanno cercato di scassinare la cassa self-service a servizio del distributore. Per loro sfortuna, il sistema d’allarme, collegato con la Metronotte, ha fatto il suo dovere, segnalando alla centrale operativa la manomissione della cassa continua. Nell’immediato una pattuglia si è precipitata sul posto ma non ha riscontrato alcuna presenza estranea. Quando l’allarme è scattato per la seconda volta, gli agenti della Metronotte sono nuovamente accorsi presso il distributore e, dopo aver ispezionato la zona, hanno notato i segni delle forzature sulla colonnina; nessuna traccia invece dei ladri. È verosimile che i malviventi, dopo aver studiato i tempi di reazione delle Forze dell’Ordine, considerato il primo intervento tempestivo della Metronotte, abbiano optato per rinunciare al colpo, che richiedeva più “pazienza” del previsto.

Successivamente, sono sopraggiunti i Carabinieri della Stazione di Turi che hanno eseguito i rilievi e gli accertamenti del caso. Si spera che le immagini immortalate dal circuito di videosorveglianza possano fornire elementi utili al riconoscimento dei ladri.