Giovedì 13 Dicembre 2018
   
Text Size

Ciclomotore rubato e 'cannibalizzato'

furto motorino

La cronaca della settimana prende una pausa dagli arresti legati a spaccio e possesso di sostanze stupefacenti. I Carabinieri di Turi, tuttavia, continuano a mantenere alta la guardia, perlustrando il paese soprattutto nelle ore serali e controllando i soggetti attenzionati per possibili legami con la "piazza" della droga.

Da segnalare il furto di un motorino, avvenuto a metà della scorsa settimana. A rendere peculiare la storia è il "fattore tempo". La vittima del furto, dopo aver sporto regolare denuncia, viene informata da conoscenti che il suo ciclomotore è stato avvisto in una precisa strada di Turi in mano ad alcuni ragazzi. Elementi sufficienti per recarsi immediatamente in Caserma, notiziare i Carabinieri e consentire di individuare gli autori del reato e recuperare il mezzo.

Ma il proprietario non è stato dello stesso avviso. Per ragioni che ignoriamo, ha preferito avvisare i militari solo dopo alcuni giorni dall'avvistamento. Alla fine quando la pattuglia dei Carabinieri si è recata sul posto indicato ha potuto limitarsi a costatare che del motorino non era rimasto nulla, se non qualche pezzo di plastica riconducibile alla carrozzeria. Evidentemente gli autori del furto avevano avuto tutto il tempo per "cannibalizzare" il mezzo e rivenderne i pezzi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI