CACCIA DI CASA MOGLIE E FIGLI, POI AGGREDISCE

Il-masso-lanciato-contro-i-

Caccia di casa moglie e figli minori e poi aggredisce i Carabinieri accorsi in aiuto della donna.

E’ successo ieri a Turi, quando a seguito di una violenta discussione, un 54enne del luogo ha cacciato di casa la moglie, una 40enne e due figli minori. I tre hanno passato l’intero giorno fuori dall’abitazione di residenza, sostenuti da vicini che gli hanno fornito cibo ed acqua.

Nella tarda serata, non riuscendo a portare alla ragione l’uomo, la donna si è recata presso la Stazione Carabinieri di Turi ove ha sporto denuncia contro il marito richiedendo contestualmente di intervenire per consentirgli di rientrare in casa. I militari, nella circostanza, hanno tentato di dialogare con il 55enne il quale, barricatosi all’interno, ha inveito contro gli operanti e, allorquando ha intuito che stavano per fare irruzione, gli ha lanciato contro, dal balcone, un grosso blocco di cemento, che, per la prontezza di riflessi degli operanti non ha prodotto alcuna conseguenza.

Successivamente, l’esagitato si è dato alla fuga attraverso i tetti delle case contermini ma, dopo poco tempo, è stato acciuffato per le vie del centro storico zoppicante.

Adesso l’uomo si trova ristretto presso la Casa Circondariale di Bari e dovrà rispondere di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, violazione degli obblighi di assistenza familiare e maltrattamenti in famiglia.

 

Il_masso_lanciato_contro_i_CC