Mercoledì 17 Ottobre 2018
   
Text Size

Nuovo 'miracolo' della Protezione Civile

Incendio via Conversano (4)

Accendono un fuoco per bruciare le sterpaglie ma perdono il controllo delle fiamme. Devastati circa cinque ettari nei pressi del campo sportivo


Non c'è riposo per i volontari della Protezione Civile di Turi: dopo l'intervento della scorsa settimana, che ha permesso di domare il rogo divampato nei pressi dell'azienda Simone, le sentinelle turesi si sono trovate a fronteggiare un nuovo incendio, verificatosi nella mattinata di martedì 11 settembre.

Incendio via Conversano (1)

Questa volta la miccia non è stata l'indistinto cumulo di rifiuti abbandonati ma l'imprudenza di alcuni contadini che hanno acceso un fuoco nel proprio terreno, limitrofo al campo sportivo di via Conversano, verosimilmente al fine liberarsi in maniera "economica" delle sterpaglie. Una prassi, pericolosa e contro legge, diffusa tra i nostri agricoltori che, come dimostra l'episodio, rischia di essere molto più costosa che affidarsi a professionisti del settore.

Venendo alla cronaca dell'incidente, probabilmente per un errato calcolo della direzione del vento, le fiamme sono sfuggite al controllo dei contadini ed hanno iniziato a divorare rovi ed erba secca, marciando spedite per l'intera superficie del campo fino ad arrivare a coinvolgere il terreno confinante.

Giunti tempestivamente sul posto, i volontari della Protezione Civile si sono subito messi all'opera per circoscrivere l'incendio. Nonostante abbiano dovuto destreggiarsi su un fronte di circa cinque ettari, i nostri ragazzi non si sono persi d'animo. Dimostrando competenza e preparazione, hanno prontamente inquadrato la situazione e, per prima cosa, si sono impegnati a creare una fascia di sicurezza, in modo da evitare che il rogo continuasse ad estendersi. Poi, metro dopo metro, hanno compiuto l'ennesimo 'miracolo', estinguendo l'incendio e salvando i numerosi alberi di ulivo lambiti dalle fiamme.

Incendio via Conversano (3)

Data la vasta estensione del rogo, in supporto è arrivato anche un pick-up dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Putignano.

Se non fosse sufficiente la saggezza popolare che invita a non "scherzare con il fuoco", ricordiamo che fino al 15 settembre è in vigore l'ordinanza per la prevenzione degli incendi boschivi. Tra le varie prescrizioni, oltre al divieto di accendere fuochi, vi è l'obbligo, esteso ugualmente a proprietari e conduttori “a qualsiasi titolo, di terreni incolti o a riposo e a pascolo”, di adoperarsi per bonificare in accordo con il Comune i suoli dalle erbacce, creando adeguate fasce protettive (in genere di larghezza non inferiore ai quindici metri) lungo tutto il perimetro del fondo.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI