Ciao Gianrò. Scompare a soli 47 anni l'amico di tutti

 gianrocco borracci

Turi piange la prematura scomparsa, a soli 47 anni, di Gianrocco Borracci, operatore ecologico e titolare del noto locale Nikira.

Un presagio quel messaggio postato ieri mattina su Facebook: “Prima volta che rimango bloccato e un mal di schiena terribile!”. Potrebbero essere stati i sintomi dell’infarto fulminante che lo ha stroncato questa mattina.

“Lavoratore instancabile, buono e amico di tutti”. Questa la sintesi delle centinaia di messaggi di cordoglio apparsi sulla sua bacheca Facebook. In paese non si parla d’altro che di Gianrò (così lo chiamavano gli amici), come persona buona e sempre disponibile.

“Sempre presente, sempre pronto ad aiutare chiunque, il salutare tutti con il sorriso, lavoratore instancabile, voglio ricordarlo così. Ci mancherai wagliò, e anche tanto...” – è il ricordo di Milko Iacovazzi, accompagnato da una foto che lo vede come sempre all’opera, con braccia tese verso il prossimo.


Il sogno di un parco per Turi.

Nelle tante chiacchierete notturne al Nikira, prima di andare in stampa col giornale, ci confidava il suo sogno di veder trasformare il largo adiacente al locale, in un parco per Turi e per i Turesi. Ora abbandonato. Forse è arrivato il momento di realizzare questo suo sogno.  

Ciao Gianrò, in un mondo di individualisti ci mancherai. E pure tanto.

gianrocco borracci milko iacovazzi