Un mare di rifiuti...

Rifiuti Turi-Gioia

Quello di abbandonare i rifiuti in modo sconsiderato nei punti meno in vista, poco controllati o, peggio, nelle campagne turesi resta un fenomeno che non passa mai di moda.

Questa settimana riceviamo la segnalazione di un lettore che ha immortalato il "mare di rifiuti" che trionfa al margine della carreggiata della Strada Provinciale 61, che collega Turi a Gioia del Colle, all'altezza della prima rotonda.

Per chi frequenta regolarmente quell'arteria non è un panorama affatto nuovo. Sacchi di immondizia rigorosamente chiusi regnano indisturbati e, nel tempo, hanno guadagnato la compagnia di bottiglie e contenitori in plastica, barattoli di vernice, latte di olio e cassettine di cartone.

Ciò che fa rabbia è che si tratta di tipologie di rifiuti che potrebbero essere facilmente differenziate e conferite in maniera corretta, senza scomodarsi a indovinare orario e posto giusto per esercitarsi nel 'lancio del sacchetto' lontano da occhi indiscreti.

Si continua a non comprendere che quando si abbandonano i propri rifiuti negli spazi pubblici, oltre a esporsi al rischio di una meritata multa, si crea un danno all'intera collettività: chi pensate che sosterrà i costi per la rimozione e lo smaltimento?