SCOPERTA UN'AZIENDA DI TURI CON FALSI CASSINTEGRATI

gdf-putignano2

I militari della Guardia di Finanza di Putignano, coordinati dal comandante Mar. Pierpaolo Penza, hanno scoperto cinque dipendenti di un’impresa manifatturiera di Turi continuavano a lavorare nonostante erano in cassa integrazione.

L’imprenditore turese è stato denunciato all’autorità giudiziaria per aver percepito le agevolazioni riguardanti il trattamento di cassa integrazione in favore dei dipendenti. I dipendenti sono stati denunciati per truffa aggravata. In soli tre mesi, l’azienda aveva maturato una frode fiscale da 10mila euro.

Dalle indagini, effettuate dalle Fiamme Gialle di Putignano, è emerso che alcune lavoratrici assunte dall’azienda turese hanno proseguito ad esercitate la proprie mansioni presso l’azienda, nonostante aveva certificato l’assenza dal posto di lavoro della dipendente, a causa di una presunta carenza di commesse.

I controlli rientrano in un’attività di contrasto al lavoro irregolare sul territorio, promossa dal comando regionale della Guardia di Finanza, a seguito dell’accordo stipulato con la Regione Puglia.