Giovedì 13 Agosto 2020
   
Text Size

18.30 DEL 30 OTTOBRE: RAPINA A SUPER CARNI

piazza_venusio

Due rapinatori, pistola alla mano, con il volto coperto da un passa-montagna scelgono un orario insolito per una rapina al negozio di “Super-Carni”. C’è tanta gente, i carrelli per la spesa sono esauriti. Si sta consumando in tutta tranquillità il rito del sabato sera dedicato alla spesa.

Ad un certo punto, siamo in pochi a renderci conto che entrano nel negozio con passo svelto due tipi con il viso coperto da passa-montagna. Vanno dritto alla seconda cassa e con fare sbrigativo intimano alla cassiera di consegnare l’incasso. L’addetta alla cassa impallidisce e come un automa esegue. Ha subito un’altra rapina nel gennaio scorso. Stessa modalità “ma stavolta – ci dirà dopo - i rapinatori sono stati più risoluti, più cattivi, parlavano barese” e, di rimando, l’altra cassiera: “Uno dei due mi sembra di averlo visto in giro ma forse mi sbaglio.” Tutto si svolge sotto i nostri occhi. Dura pochi attimi. Nessun grido. La vita di chi si accorge di tutto, si ferma. Ma i 2/3 dei clienti presenti non si accorge di nulla.

Una signora anziana, che aveva continuato a guardare pesce surgelato, quando realizza l’accaduto, mi tempesta di domande  “ … e io, per guardare questo polpo qui, non ho visto nulla. Ero presente ma non ho visto niente. Che ciuccia che sono!” E quando le dico che uno portava la pistola in mano, fa: “Forse poteva essere pistola-giocattolo. Con che facilità si rapina…”

Si crea un capannello di gente intorno alla cassiera che racconta con fare concitato, poi ‘crolla’: diventa pallida e chiude la cassa. Quando riappare e riapre la cassa, sono presenti nel negozio i carabinieri che stanno ponendo domande al proprietario. Poi tocca pure alla cassiera: “Ci dica quanto erano alti?”. Ma i rapinatori  ormai sono lontani. Per questa volta hanno incassato loro…

Commenti  

 
NIC TARESTO
#4 NIC TARESTO 2010-11-04 19:40
Egregio signor INDIGNATO ( nome appropriato x chi giudica senza realmente sapere come sono avvenuti gli accadimenti )in questo commento le racconto esattamente come si sono svolti i fatti. La pattuglia dei Carabinieri è realmente arrivata sul luogo della rapina dopo 30 minuti, ma lei non è a conoscenza che la rapina è avvenuta alle 18:15, la chiamata pervenuta al comando dei Carabinieri dopo 10 minuti e, comunque i rapinatori erano già scappati.Contemporaneamente presso il Comando carabinieri giungeva richiesta d'intervento presso il supermercato "Punto SMA" di via Vecchia Casamassima, dove l'agente della locale Polizia Municipale S. M. aveva segnalato la presenza sospetta di tre giovani non del luogo, che stazionavano innanzi all'esercizio con circospezione. Temendo che i giovani segnalati fossero quelli che già avevano messo a segno la rapina presso il Supermercato Super Carni, che si trova dall'altra parte del paese, i Carabinieri, in maniera sensata, sono intervenuti prima sul luogo dov'era stata segnalata la presenza delle persone sospette. Sul posto il poliziotto municipale che era in uniforme, riferiva ai Carabinieri, che le tre persone sospette, notando la sua presenza all'interno dell'esercizio si dileguavano per le vie circostanti. Dopo aver accertato e acquisito notizie in merito alle caratteristiche somatiche dei giovani sospetti, i Carabinieri temendo che fossero gli autori della precedente rapina e che potessero mettere a segno ulteriori rapine ai danni di altri esercizi commerciali della "MASSERIA", chiedo scusa, della ridente cittadina Turese, si adoperavano in un servizio di vigilanza e prevenzione, allertando gli esercenti ignari dell'eventuale pericolo. Premesso, che giunti sul luogo del misfatto con amarezza accertavano che le cassiere avevano ripreso a lavorare,inquinando qualsivoglia prova, sovrapponendo o alterando le eventuali tracce o impronte rilasciate dagli autori, rendendo invano l'attività investigativa per addivenire ai colpevoli. GRAZIE SIGNOR INDIGNATO (Provi lei a rendere il paese più sicuro, dato che sa giudicare così bene !!!!!!!!!!!!!!!!) LEI che era sul posto, perché non si reca dai nostri Bravi e Validi CARABINIERI e fornisce indicazioni circa gli autori del crimine per la loro identificazione?!
:sad::sad::sad::sad::sad::sad:
Citazione
 
 
king
#3 king 2010-11-02 18:45
giovannipaolo, vai tranquillo..!;-)

..piuttosto, a me fa riflettere il ritardo dell'operato dei carabinieri..!:o
Citazione
 
 
GiovanniPaolo78
#2 GiovanniPaolo78 2010-10-31 19:51
Eck, troppo facile fare l'accento barese, io sono di Bari e so anche fare l'accento napoletano se è per questo.
Ora però non voglio vedere commenti stupidi contro i baresi come quelli che mi hanno già fatto, cioè, "I baresi sono la peggiore feccia" perchè questa si tratta solo di discriminazione.
A me non importa sapere di che città erano i rapinatori ma la vera feccia sono coloro che commettono dei crimini perchè vi posso assicurare che i baresi non sono tutti criminali.
Citazione
 
 
INDIGNATO
#1 INDIGNATO 2010-10-31 15:54
Le cose non sono andate esattamente come descritte,il responsabile è riuscito a mettersi in contatto con la centrale dei carabinieri 10 minuti dopo l'accaduto.Dopo circa 15 minuti è intervenuta la metronotte e solo dopo 30 minuti è arrivata prontamente la pattuglia dei carabinieri.(dopo i fuochi arrivano i pompieri) La cassiera ha cercato di tranquillizzare i presenti io ho tranquillizzato la cassiera,ha riaperto prontamente la cassa solo per chi aveva spiccioli per pagare la spesa.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.