Giovedì 13 Agosto 2020
   
Text Size

RAPINA UNA PROSTITUTA E TRAVOLGE UN AUTOMOBILISTA

carabinieri

Turese coinvolto in un incidente.

Ha tentato di rapinare una prostituta, minacciandola con un coltello. La resistenza opposta dalla vittima, però, ha fatto desistere il malintenzionato, che durante la fuga con la propria macchina ha travolto un automobilista in transito.

Il_coltello_sequestrato

È accaduto nella tarda mattinata di ieri a Casamassima, dove i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto Giuseppe Dellino, 36enne barese, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentata rapina e detenzione illegale di arma da taglio.

Vittima dell’insano gesto è stata una prostituta 21enne di origine rumena, la quale, poco prima, salita a bordo della Lancia Y dell’uomo, si era allontanata con lui con la convinzione che fosse un “cliente”. Fermata l’auto, però, il conducente ha estratto un coltello a serramanico e le ha intimato di consegnargli la borsa. La ragazza, per nulla intimoritasi, ha opposto resistenza, riuscendo a fuggire dal mezzo e a lanciare l’allarme telefonando al 112.

La segnalazione ricevuta dalla centrale operativa di Gioia del Colle ha fatto convergere una pattuglia dell’Arma di Casamassima lungo la complanare della strada statale 100, nei pressi dello svincolo di Adelfia. Giunti tempestivamente sul posto, essendo già in zona, gli operanti si sono trovati dinanzi una Fiat Panda coinvolta in un sinistro stradale. Dopo aver allertato il 118, onde consentire di prestare soccorso al conducente rimasto ferito, gli operanti, su indicazione della stessa rumena, si sono messi alla ricerca del malfattore, fuggito con il mezzo, sebbene coinvolto nello scontro con la Panda, raggiungendolo e bloccandolo in brevissimo tempo.

La perquisizione eseguita sul veicolo ha permesso ai carabinieri di rinvenire un coltello con lama lunga 14 cm, utilizzato per minacciare la prostituta.

Tratto in arresto, il rapinatore, ferito a causa dello scontro, è stato dapprima soccorso presso il Policlinico di Bari e poi rinchiuso nel carcere del capoluogo.

Il conducente della Panda, invece, un’ottantenne di Turi, trasportato presso l’ospedale “Miulli” di Acquaviva delle Fonti, ha riportato fratture costali multiple guaribili in 30 giorni.

 

Commenti  

 
marco
#1 marco 2010-10-22 02:04
rinchiudete quel bastardo e buttate le chiavi
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.