Sabato 14 Dicembre 2019
   
Text Size

TRE FERITI NELL'INCIDENTE SULLA TURI-CASAMASSIMA

incidente

Si è verificato avantieri, intorno alle 14.00, un incidente stradale sulla strada 172 nel tratto Turi- Casamassima, al limite del territorio locale. Sono rimaste coinvolte tre autovetture: un’Opel Astra station vagon, un’Alfa 159 e una Daewoo Klat.

La prima delle tre auto procedeva in direzione Casamassima e,  in prossimità della prima delle due grosse curve che spezzano il tracciato dritto della strada in questione, dovendo svoltare a sinistra si è fermata nella propria corsia per attendere il passaggio delle autovetture provenienti dalla direzione opposta. Forse la frenata troppo brusca o l’elevata velocità dei due mezzi al suo seguito o la distanza di sicurezza non rispettata hanno causato il tamponamento a tre delle tre auto su citate.

Nell’incidente tre persone sono rimaste ferite; una è stata trattenuta in ospedale per controlli.

Commenti  

 
IL GRILLO PENSANTE
#3 IL GRILLO PENSANTE 2010-05-02 20:53
A proposito di incidenti sulla Turi-Casamassima.
Sono sempre ignorante ma mi pare di aver letto da qualche parte che nei tratti di corsie di accelerazione o di decelerazione è vietato fermarsi o sostare ed è pure vietato aprire passi carrabili o comunque spazi transitabili.
Fatta questa premessa chiedo se vi è qualcuno (logicamente dei Vigili Urbani o dei Carabinieri o di qualunque altra Forza di Polizia)che si è mai accorto che, provenendo da Casamassima alla prima uscita per Turi, in tempi di ciliege, di percochi, di uva, si formano a volte file di macchine ferme perchè qualcuno deve acquistare.........
Chi viene da Casamassima trova un muro sulla corsia di decelerazione che possono provocare incidenti (personalmente ne ho scansati 3 per pura fortuna).
Ma c'è di più: a volte qualcuno proveniente dalla direzione Putignano si ferma in corrispondenza dell'uscita Turi-Casamassima, spegne l'auto, attraversa la strada (in curva) e va ad acquistare; poi logicamente torna indietro.
Le FORZE (?) preposte ai controlli (sic!)interessate in merito hanno risposto:" ma cosa c'entriamo noi!". L'ANAS che pure qualche volta è passata con i suoi funzionari ha sempre avuto gli occhi foderati di prosciutto.
Mi chiedo: chi deve intervenire? dobbiamo aspettare che ci scappi il morto ? dobbiamo avere senpre fede che non ci succeda niente? ALLORA MEGLIO L'ANARCHIA CHE QUESTO STATO DI COSE.
Vive cordialità
Il grillo pensante.
Citazione
 
 
Chiara
#2 Chiara 2010-05-01 20:42
a quanti altri incidenti dovremo assistere inerti?.....perchè quella strada da anni non riesce ad avere una priorità nell'agenda degli investimenti pubblici per un suo ammodernamento?.....Eppure non mi sembrano, questi, quesiti filosofici-idealistici dietro cui l'uomo rischia di perdersi con la sua riflessione senza dare una risposta! Non c'è niente di più pragmatico del numero di feriti e di morti prodotti dalla pericolosità di quella strada!
Citazione
 
 
niki65
#1 niki65 2010-04-30 00:51
Ho anche io un terreno su quella strada e vi dico che da quando lascio la rotonda della circonvalazione che inizio a tenere sotto controllo sia le vetture che vengono di fronte che quelle di dietro e vi garantisco che tutte le vote e come giocare a una roulet russa . Quella strada e davvero maledetta perche le macchine che le transitano vanno troppo veloci
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.