Domenica 24 Giugno 2018
   
Text Size

Intervista doppia: Ventrella - Settanni

Settanni - Ventrella

E chi lo ha detto che Ventrella e Settanni dovevano essere in disaccordo sui grandi temi della vita e della politica?


NATALINO VENTRELLA

Nato a Gioia del Colle il 28 aprile del ’71.

Segno zodiacale: Toro.

Professione: commercialista.

Ultimo film visto: “Vedo pochi film perché ho tanto da fare. Vedo anche poca televisione. Solamente telegiornali “dalla mattina alla sera”. Leggo il Sole 24 ore, Italia Oggi. Mi rifiuto di leggere La Gazzetta del Mezzogiorno, giornale che reputo inutile. Stravede per la figlia Verdiana: “Il mio amore”. E le vacanze? Sempre e comunque al mare…


GIOVANNI SETTANNI

Nato a Mola di Bari il 27 luglio dell'82.

Segno zodiacale: leone.

Professione: (ride) “giornalaio, da quando l’ho detto la prima volta, mi ha portato fortuna. Leggo 7/8 giornali al giorno.

Ultimo film visto: “Sono tornato”. Programma televisivo preferito: “Il telegiornale di SKI”. Vacanze al mare? “Mare mare…”.

 

Quale settimanale ti piace di più fra La Voce del Paese, Fax e Nessuno Dei Due?

NATALINO: Tutti e due. Sono giornali ottimi, equilibrati. Date spazio a tutti. Questo vi fa onore. Mi rivolgo ai redattori dei due settimanali: siete bravissimi! Complimenti.

SETTANNI: Tutti e due. Mi aiutano a capire meglio gli avvenimenti politici del mio paese.

 

Cosa sceglieresti fra l’Amore, il Sesso, la Politica?

NATALINO: L’amore. L’amore, perché è eterno. Mentre il sesso e la politica sono delimitati.

SETTANNI: L’amore, ma l’ho capito tardi. E’ però bastato per superare la politica.

 

Politicamente parlando, come ti immagini fra 10 anni?

NATALINO: Mi vedo come uno dei protagonisti nel cercare, creare lavoro e sviluppo in questo bellissimo paese.

SETTANNI: O a Turi o dovunque e comunque, starò sempre a destra.

 

Chi sarà il nuovo sindaco di Turi?

NATALINO: Ci sono tante brave persone che saprebbero fare il sindaco ma non voglio fare nomi.

SETTANNI: Farà parte di un centrodestra nuovo. Il mio sogno è che sia Sandro Laera. Ci saranno le primarie. E basta con i figli di, le mogli di, le compagne di… abbiamo già dato.

 

Lo vorresti giovane e inesperto o anziano con esperienza?

NATALINO: Io sono per una persona anziana con esperienza, con carattere, e che non ascolti ciò che si dice in piazza Silvio Orlandi. Abbia gli attributi. Magari qualcuno che abbia fatto parte dell’Amministrazione Gigantelli. Nomi? Mimmo Leogrande, Tina Resta, Risplendente, che io stimo molto.

SETTANNI: Giovane ed esperto nell’amministrazione. Essere però nuovi e inesperti non paga.

 

Da politico dove vuoi arrivare?

NATALINO: Non penso mai al futuro e vivo alla giornata. E non ho nessuna intenzione di candidarmi.

SETTANNI: Sicuramente continuerò a fare politica e comizi. Io candidato? Per ora lo ritengo quasi impossibile per motivi miei. Anche se essere consigliere comunale rimane un mio sogno.

 

Per l’Italia meglio Salvini o Di Maio?

NATALINO: Grazie per la domanda. Tutti e due sono dei burattini nelle mani di entità sovranazionali che condizionano i governi. Nessuno dei due va bene per l’Italia.

SETTANNI: Loro due hanno fatto un matrimonio d’interessi che porterà a niente. Meglio, molto meglio, se ci fosse stata la Meloni.

 

Grideresti per attirare l’attenzione?

NATALINO: Grida chi non è sicuro di ciò che dice. Parlare pacato fa arrivare più lontano il proprio pensiero.

SETTANNI: Io molte volte sono politicamente sovraesposto. E sono anche molto istintivo. Sono convinti che io stia migliorando. In compenso dico sempre quello che penso.

 

Sei tifoso del Bari, dell’Inter o di Emiliano?

NATALINO: Emiliano no, per piacere. Tifoso dell’Inter sì…

SETTANNI: Sono tifoso dell’Inter, sfegatato! Simpatizzante del Bari. Emiliano? E’ il peggiore Presidente che la Regione Puglia abbia sfornato.

 

L’uomo politico che secondo te è stato il migliore di tutti qui a Turi.

NATALINO: Vito Donato Valentini che, pur essendo un medico, era molto preparato, capace di tenere testa a molti giovani, per quanto riguarda la macchina amministrativa.

SETTANNI: Enzo Gigantelli.Come amministratore, nessuno meglio di lui. 8 anni fa mi facesti la stessa domanda e mi chiedesti un parere sui giovani della politica turese. Io feci il nome di tua figlia. Siamo vecchi, Antò.

 

Hai fatto mai delle citazioni? Fammene una…

NATALINO: Mi viene in mente e fra le labbra: “Il potere logora chi non ce l’ha” di Giulio Andreotti.

SETTANNI: Mi piace fare citazioni. L’ultima è su Facebook. E’ di Giorgio Almirante, che io ammiro molto.

 

Quali le priorità per Turi?

NATALINO: Emergenza agricoltura con la 'Ferrovia' che continua a non avere la Dop. E poi… i servizi. Per esempio, manca una piscina.

SETTANNI: Al primo posto le strade, poi la “Villa grande”, i giochi dei bambini, il bagno pubblico. Sembra impossibile ma non abbiamo il bagno pubblico. Turi uguale pisciatoio.

 

Migranti e stagionali: Rispediresti a casa: tutti, nessuno o emigreresti tu in una qualunque nazione europea?

NATALINO: Avessi le possibilità economiche, andrei via da Turi.

SETTANNI: Io non manderei a casa chi rispetta le leggi. Se mai chi trasgredisce lo rispedirei da dove è partito. Ma non è una questione di colore della pelle.

 

Fra Mattarella e il nostro Commissario, chi ti ispira più fiducia?

NATALINO: Il Commissario. E mi fermo qui. Non voglio andare incontro al vilipendio.

SETTANNI: Il Commissario non l’ho ancora conosciuto. Gli amici me ne parlano bene. Mi dicono sia una persona capace e disponibile. Di Mattarella posso solo dire che ha una sola colpa. Non ha dato l’incarico a Salvini. In quel caso Salvini sarebbe stato bocciato dal Parlamento e saremmo andati a votare.

Occhiosalato

Commenti  

 
Bho
#1 Bho 2018-06-04 13:59
Altri politicanti da 4 soldi!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI