Sabato 26 Novembre 2022
   
Text Size

banner assange

LA DESTRA DEL DISORDINE. CI SI PUO’ ASPETTARE DI PIU’?

via_xx_settembre

Riceviamo e Pubblichiamo.


Ormai da tempo ho smesso di credere che l’abito faccia il monaco. Soprattutto in politica. Sono troppo lontani gli anni in cui uno che indossava la maglietta della D.C., del P.C.I. o dell’M.S.I. era comunque portatore dei valori in cui credeva. Con la cosiddetta seconda repubblica, tra le altre negatività, la tessera di partito, molto spesso, prescinde dai valori in cui il soggetto possessore crede (ammesso che creda in qualcosa) facilitando i cambi di casacca e di schieramento alla prima occasione ritenuta conveniente, a Turi come altrove.

Nella nostra Città, ad esempio, da un’amministrazione di centrodestra ci si aspetta una maggiore propensione all’ordine. Macchè, il disordine è quotidiano e a tutti i livelli. Mai viste una confusione politica ed amministrativa delle proporzioni che osserviamo oggi. Politica poiché dei 13 consiglieri di maggioranza del maggio 2007, ben quattro sono da tempo all’opposizione e due hanno detto a chiare lettere che, dopo tre anni e mezzo di amministrazione, è tutto sbagliato, è tutto da rifare (come diceva il grande Nereo Rocco). Per non parlare delle continue sostituzioni in giunta senza garantire un miglioramento della resa complessiva a favore della nostra comunità. Anzi. Addirittura l’attuale vice sindaco, dopo aver minacciato per tutta l’estate le elezioni anticipate se non gli fosse stata assegnata l’attuale carica, oggi dichiara di essere disposto a rinunciare a tale incarico a favore della De Florio (come se le feroci critiche dell’ex assessore poggiassero su rivendicazioni di questo genere e non su qualcosa di più profondo che verte sulla mortificazione dell’interesse generale a favore di quello particolare presente ormai in tantissimi provvedimenti amministrativi).

Certo, l’amministrazione reggerà fino a quando parte della minoranza non la smetterà di confondere, adducendo motivazioni banali e contradditorie, il proprio ruolo con quello dei soccorritori del 118. Nel frattempo la qualità della vita nel nostro Comune sta regredendo in modo pauroso: questo lo si evince tanto dalle grandi questioni (progetti finanziati e non attuati quali quello delle acque meteoriche, quello della bitumazione delle traverse di via Noci, la realizzazione della strada cosiddetta LIDL, la rotatoria di via Casamassima) quanto dalle piccole cose. Ormai via XX settembre è diventata una strada lungo la quale è possibile parcheggiare su entrambi i lati contravvenendo impunemente alle disposizioni vigenti. Stessa cosa per via Maggiore Orlandi per il lato riservato alla sosta: ormai il posto riservato agli acquirenti di medicinali è sempre occupato da soggetti che se la spassano passeggiando lungo le vie della Città.

Conclusione: gli attuali rappresentanti della destra locale sono portatori di disordine e di confusione che, prima di essere decisionale, è ideale. Si può sperare in una destra migliore? Probabilmente sì, solo se, con coraggio, si prescinderà dagli attuali attori che di idealità ne hanno ben poca e sono fautori di un “pragmatismo“ fin troppo individualistico e mortificante dell’interesse generale.

via_xx_settembre_2

Commenti  

 
abaco.
#4 abaco. 2010-11-22 17:10
Nico(la), ma quale Nereo Rocco! Si trattava di Gino Bartali...
Antonio Gasparro.
 
 
ice1
#3 ice1 2010-11-22 15:59
citare i problemi di viabilità in un paese dove regna da decenni il motto "guido e parcheggio come stracavolo voglio" ed in cui nessuna amministrazione ha mosso un dito per migliorare le cose, non mi sembra un giusto "appiglio" per additare colpe e mancanze...
 
 
Dannunziano
#2 Dannunziano 2010-11-22 13:15
Però ha ragione quando scrive: il disordine che vige sulle strade del centro.
Ma anche in questo caso -salvo per i grattini- negli anni del suo regno succedeva la stessissima cosa e lui era delegato alla polizia municipale -come si conviene ad un regnante"!
La conclusione è autenticamente sublime -per lui- e paragonabile alle prediche domenicali scalfariane. Il nostro vorrebbe -ma forse non può- prendere il posto della destra locale -tutta- non facendo prigionieri.
E' doveroso ricordargli che gli attuali attori o la maggior parte -pur con tanti errori- di idealità ne hanno tanta e il “pragmatismo“ lo applicano ogni giorno per debellare i guasti e gli errori di un passato prossimo e remoto che è stato -si- mortificante dell’interesse generale!
Sappia il "nostro" che abbiamo solida memoria e siamo coraggiosi, impavidi e passionali almeno quanto lui!
 
 
Dannunziano
#1 Dannunziano 2010-11-22 13:14
Bisogna dare atto all'ex Sindaco di essere una persona -politicamente- coraggiosa e impavida!
Infatti, egli dimentica -in politica lo fa spesso- che è stato un liberale -di dx e di sx a seconda delle convenienze-, che è passato da Alleanza Democratica ad un Movimento Cittadino per poi approdare al PPI e girovagare nel centrosinistra senza una precisa meta, che ha governato la nostra Turi approvando gli argomenti in seconda convocazione con 7/8/9 coraggiosi consiglieri comunali ed altri che per -carità di patria- e pur essendo in totale disaccordo con i metodi da "regnante" moderno si limitavano ad assentarsi dal Consiglio. Infatti, nel 2007 l'alleanza di centrosinistra si è sfaldata come neve al sole!
Eppure, si sofferma su una sua presunta interpretazione "che verte sulla mortificazione dell’interesse generale a favore di quello particolare presente ormai in tantissimi provvedimenti amministrativi)." e non si rende conto che tale affermazione è tanto grave quanto vuota di significato se non si individuano precisi atti amministrativi che avrebbero favorito qualcuno.
Quale credibilità -politica- può avere un ex amministratore e che di professione fa il commercialista se lancia accuse a vanvera?
Egli è proprio sicuro di essere stato un efficace, efficiente, onesto, probo e competente amministratore se nel passato ***?
Se poi esaminiamo il progetto finanziato e non attuato delle acque meteoriche che risultava privo dei pozzetti e di tante altre anomalie riscontrate -sic!- e le accuse sulla bitumazione delle traverse di via Noci, la realizzazione della strada cosiddetta LIDL, la rotatoria di via Casamassima che è doveroso ricordare sono progetti tecnici che fanno i professionisti e non certo gli amministratori e se hanno sbagliato o sbagliano ne sono responsabili, la dice lunga sulla credibilità delle affermazioni di ***.
Ma lui -imperterrito- continua a "pontificare", a giudicare, ad elargire consigli a dx e a sx, a fare ipotetiche liste civiche insomma vorrebbe tornare a "regnare"!
Il che è assolutamnente legittimo ma inopportuno se lo fa con la solita "prosopopea"...
 

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.