Sabato 26 Novembre 2022
   
Text Size

banner assange

LO SCIUPAFEMMINE ABBANDONATO DALLE DONNE

donne_consiglio

Riceviamo e pubblichiamo.


Le dichiarazioni shock della De Florio, con le quali ha comunicato la sua indisponibilità a far parte, in futuro, di una nuova giunta comunale, hanno posto la parola fine alla presenza femminile nell’attuale amministrazione comunale.

E’ bene ricordare che, all’alba del 28 maggio del 2007, erano ben tre le donne elette nella lista di maggioranza. Ma la Spada dopo qualche mese, la Lenato a seguire e la De Florio qualche giorno fa hanno detto a chiari note che, checché si possa pensare, le donne sono capaci di lavorare, magari in silenzio, analizzare e, quando c’è da manifestare il proprio disappunto, non lo mandano a dire, non si servono di intermediari: lo dicono direttamente, guardando negli occhi l’interlocutore, senza sconti soprattutto nei momenti della “verifica e dei consuntivi“ come dice la De Florio.

Non solo, l’ex assessore fa un’analisi impietosa dei rapporti interni all’amministrazione (spesso osteggiata e dileggiata), è durissima circa le mancate realizzazioni (il PUG,  il “gioco d’azzardo“ circa il PIP, le strade ancora dissestate ed i lavori del progetto delle acque meteoriche di 3 milioni di euro non ancora iniziati), come è estremamente chiara circa le priorità dell’amministrazione che non riguardano minimamente l’interesse generale ma quello particolare di qualche consigliere che vuole fare l’assessore o di qualche amico da accontentare con benefit di qualunque natura.

Per la verità, le cose riferite dalla De Florio erano note ai più: basta girare per la Città per notare lo stato di abbandono in cui versa. Manca la minima cura anche per quelle cose il cui costo è pari a zero. E’ l’amore per la propria comunità che manca. Ma sentirle dire da un’ex assessore che per 3 anni e mezzo ha lavorato (malgrado osteggiata e dileggiata) per l’attuale amministrazione, ha conosciuto i modi di pensare di ognuno dei componenti, le loro propensioni e le loro potenzialità, è una dichiarazione di fallimento rispetto al programma elettorale della lista risultata vincitrice alle elezioni ed alle legittime e minimali aspettative dei cittadini.

La donna è portatrice di particolari sensibilità che evidentemente non sono state considerate nel modo giusto. Solitamente ha una visione “plurale“ che evidentemente cozzava con l’individualismo debordante di molti dei protagonisti della maggioranza (?).

La De Florio è una donna paziente che, quando prende una decisione, indietro non torna (si pensi all’esperienza con l’amministrazione Stefanachi).

Quindi? Il Sindaco rischia di essere abbandonato da tutte le donne presenti in Consiglio comunale e non solo da quelle, salvo che non le anticipi con il più importante gesto d’amore che possa fare per la nostra Città (che non ama): rendere vere ed efficaci le sue decisioni del 12 luglio scorso.

 

Commenti  

 
sofia senior
#31 sofia senior 2010-11-15 16:40
al paese mio "sciupare" significa: ridurre in cattivo stato, senza ricavarne alcuna utilità x un'intera legilatura. E' sinonimo di Sprecare la sensibilità delle DONNE, ciò costa parekkio :D
 
 
INDIGNATO
#30 INDIGNATO 2010-11-15 12:38
Egr. Proff. Filippo Losacco le sarei molto grato se Lei non facesse commenti su persone che non conosce,tanto meno l'avvocato del diavolo.


grazie
 
 
m.palmisano
#29 m.palmisano 2010-11-05 01:59
Al nord da parecchi anni, seguo grazie al Turiweb le vicissitudini del mio paese natìo inorgogliendomi ai suoi progressi con mal celato campanilismo. Ed è così che, dopo la lettura dell'articolo del Dr. Vito Nicola De grisantis: " Lo sciupafemmene abbandonato dalle donne"....ho deciso di dire la mia!
"Lo sciupafemmene... è, senz'ombra di dubbio, un titolo da 'Commedia Esilarante' se non fosse che c'è ben poco per cui 'Esilararsi'! E' chiaro che il Sindaco ha giocato sulla presenza delle donne nella Sua amministrazione per poi sciuparLe senza avere nessuna considerazione per il loro operato. Eppure Spada Lenato De Florio hanno dato esempio di buone capacità lavorative. Sono esattamente come noi donne siamo: lavoriamo in silenzio, osserviamo e poi, se c'è da dimostrare il ns. disappunto, non lo mandiamo a dire - ma - lo diciamo senza reticenze. Lo diciamo guardando in faccia il ns. interclocutore.
Bravo De Grisantis....Ti leggevo da un pò ed è da un pò che volevo commentare i Tuoi scritti.
Mi piace il Tuo modo schietto di andare al cuore delle cose, la Tua non paura di esporti.
Mi piace quando dici: è l'amore della propria terra che manca !(Lo apprezza di più chi l'amore per la propria terra se lo porta nel cuore, dove siedono ancora i colori dei ciliegi in fiore e l'odore delle percoche mature)).
Mi piace quando riconosci che la donna è portatrice di particolari sensibilità oltre che di una visione pluralistica che fa a pugni con l'individualismo di chi non lotta nè per le proprie idee nè per il proprio programma "ahimè disatteso" pur di rimanere saldamente attaccato alla poltrona di Sindaco.
Ma mi piaci di più quando firmi i tuoi articoli.
Dimostri che hai certezza di quello che dici e non temi confronti.
Non Ti nascondi dietro pseudonimi che lasciano intendere tutta la pochezza di gente che teme ciò che scrive e - nel timore esplicitato - dimostra di non essere affatto certa di quanto va affermando!
Mariuccia Palmisano
 
 
osservatore
#28 osservatore 2010-11-03 15:49
grandioso il commento di filippo losacco, l'ultimo.

in ogni caso non capisco perchè vendola voglia a tutti i costi che i gay della politica dichiarino il proprio status sessuale. è una trovata pubblicitaria? quale sarebbe l'utilità? perchè non viene chiesto agli altri di dichiararsi etero? vogliono sta parità o no?

uno che si dichiara apertamente etero come berlusca viene moralizzato.
io non capisco piu' nulla.
 
 
osservatore
#27 osservatore 2010-11-03 15:47
ma è mai possibile che non si riesca a capire la differenza tra una "trovata da titolo" e il significato letterale di un determinato termine?

allora nell'articolo di halloween, "un mostruoso successo" sarebbe fuorviante perchè vorrebbe significare uno skifo di serata? invece nell'articolo si dice ben altro.
ps: non è fuorviante, è azzeccatissimo :P

che pesantezza questo genere di commenti. il contenuto l'avete letto almeno? non si parla nè di escort nè di corna. ma di cose assolutamente avvenute. dati di fatto.
 
 
Non ho parole
#26 Non ho parole 2010-11-03 14:46
Per tutti, affinchè conosciamo con esattezza i termini che usiamo della lingua italiana.
Dal vocabolario TRECCANI della lingua italiana ecco cosa indica nella lingua italiana il termine siupafemmine usato nell'articolo dal dr. De Grisantis.
sciupafémmine s. m. [dal napol. sciupafémmene, comp. di sciupare e plur. di femmina], invar. – Individuo che passa con facilità da una donna all’altra; spec. in senso scherz. o spreg., per indicare un seduttore impenitente e privo di scrupoli.
Ditemi Voi se in una discussione pubblica sia normale e da persona per bene usare tale termine che offende non solo le donne elette consiglieri comunali, ma anche lo stesso sindaco Gigantelli.
Spieghi allora De Grisantis, se lo vuole, cosa voleva dire o alludere con tale termine, gliene saremmo tutti grati.
 
 
FilippoLosacco
#25 FilippoLosacco 2010-11-03 00:03
di sicuro guardi......l'omosessualità non è mai stata un peccato, tranne per qualche bigotto ignorante....
e mettere sullo stesso piano un omosessuale che per natura ama una persona dello stesso sesso con una persona che frequenta prostitute, minorenni è il segno di una cultura primitiva.
Lo dico con forza: Vendola, fino a prova contraria, è senz'ombra di dubbio moralmente ineccepibile, a meno che per lei l'omosessualità non sia un problema, ma il problema sarebbe tutto suo.

Filippo Losacco
circolo Antonio Gramsci
 
 
sono tutti uguali tranne chi è di sinistra
#24 sono tutti uguali tranne chi è di sinistra 2010-11-02 23:41
...esponenti di destra che a livello nazionale sostengono un premier che sul tema delle donne sta tra il "bunga bunga" e le escort, è ai limiti del ridicolo....
Sig. Losacco
è proprio sicuro che il suo governatore Niki nel suo privato sia moralmente migliore del presidente del consiglio?
:cry:
 
 
INDIGNATO
#23 INDIGNATO 2010-11-02 11:42
Nutro seri dubbi sul tuo interessamento alla statale dei trulli,ti serviva da trampolino di lancio per le prossime elezioni???Non ci casca più nessuno,non incanti più nessuno.Con la politica hai chiuso.
 
 
INDIGNATO
#22 INDIGNATO 2010-11-02 11:38
'' E’ l’amore per la propria comunità che manca.''

Caro NICO-NICOLA hai avuto la tua possibilità per dimostrare il tuo AMORE per la comunità.Non hai fatto niente per dimostrarlo,anzi?Chissà per quanti anni ancora dobbiamo pagare il conto della tua cattiva anzi pessima amministrazione.Fatti da parte, puoi scrivere tutto quello che vuoi,ma non ti permettere di fare critiche(o dare consigli) politiche.Non sei la persona adatta per poter giudicare.Non ti crede più nessuno,non fare la vittima perchè sei tu il carnefice.
 
 
osservatore
#21 osservatore 2010-11-02 00:42
ma quale sarebbe la schifezza? io vedo solo una ricostruzione dettagliata di quanto accaduto e una semplice opinione facilmente condivisibile.
non riesco a capire tutto lo scalpore che sta suscitando questo articolo. bho...
 
 
FilippoLosacco
#20 FilippoLosacco 2010-11-01 23:20
Mah! personalmente trovo queste critiche pretestuose.
Attaccarsi ad una parola per attaccare una persona è un esercizio che non verte attorno a questioni, ma a soli regolamenti di conti.
Non sto qui a difendere lo scritto di De Grisantis, nè la sua persona, ma francamente tutto questo baccano, magari da esponenti di destra che a livello nazionale sostengono un premier che sul tema delle donne sta tra il "bunga bunga" e le escort, è ai limiti del ridicolo.
Dove sarebbe la critica alle donne, ancora non mi è chiaro. "Sciupafemmine" non significa certo dire che le femmine si lascino sciupare......


Filippo Losacco
Circolo Antonio Gramsci
Tesserato Federazione della Sinistra
NON Indipendente
 
 
fumo di londra
#19 fumo di londra 2010-11-01 22:33
questo articolo mi ricorda tanto il film quando la gatta con il gattino era a Londra ed il sorcio ballava nella casa
 
 
Socrate
#18 Socrate 2010-11-01 21:01
È impossibile essere solo buoni e vivere solo di luce, perché bontà e luminosità esisteranno fintantoché ci saranno male e ombra; diversamente diventa possibile l'impossibile nulla.Ognuno di noi ha delle pecche e degli scheletri nell'armadio, ma, per lo meno, il dr. De Grisantis ha affondato e colpito...la debolezza dell'attuale amm.ne non sottraendo la propria faccia ai vilipendi! Almeno una volta.....diamogliene atto!!!!!:D
 
 
claudia
#17 claudia 2010-11-01 21:01
non ho mai scritto su questo forum,ma volevo esprimere la mia indignazione.
 
 
Platone
#16 Platone 2010-11-01 20:55
Egregio Sindaco, alle scuole superiori si leggono decine di novelle… e non lascia indifferenti Rosso Malpelo, scritta da Verga alla fine dell’800: non per canoni letterari particolari o per la trama avvincente, ma perché in quella storia si definisce un personaggio minchione! Quando venne scritta non serviva aggiungere molto altro alla descrizione del personaggio, perché tutti capivano chi è e cosa fa un minchione; la mia moderna antologia delle scuole superiori, però, è costretta ad aggiungere una nota in cui specifica l’utilità del termine: non è un attributo offensivo o volgare, bensì suscita compassione e distacco. Non ritiene sia giunta la Sua ora di "ricapitolare" con l'esperienza da Primo Cittadino e "riscattare" la Sua "Amata" Turi dal degrado su vari fronti in cui versa da circa 3 anni?
La mia nota potrebbe costituire spunto di riflessione, no????8):-*:cry:
Con stima. Ad majora!!!!!
 
 
Platone
#15 Platone 2010-11-01 20:33
X non ho parole:non è necessario che tu sia donna o uomo, perché il sesso pone limiti concettuali, taglia i contorni e le sfumature.
È impossibile essere solo buoni e vivere solo di luce, perché bontà e luminosità esisteranno fintantoché ci saranno male ed ombra; diversamente diventa possibile l'impossibile nulla...;-)
 
 
sofia senior
#14 sofia senior 2010-11-01 20:20
Un pò di conti, dopo le primarie: Sapendo Sapendo,Titina,Iscritta al circolo Gramsci,Una donna,donnalibera,la Resta, Spada, De Florio e Lenato; io o mia figlia + dieci bisex ci avventuriamo nella lista "rosa per Turi" ? :D
 
 
Palmisano
#13 Palmisano 2010-11-01 18:27
E' possibile che la polica arrivi a questo???Perchè Turiweb ha pubblicato una scifezza del genere???io sono un vecchio elettore del centrosinistra,non ho votato sicuramente questo sindaco,ma esprimo piena solidarietà per questi attacchi inutili e osceni.
Caro Nicola De Grisantisi ,lei è ***.Ha distrutto il centrosinistra a turi,per colpa sua queste divisioni porteranno a sconfitte per anni e gidichi gli altri...........
 
 
donnalibera
#12 donnalibera 2010-11-01 17:06
A osservatore: sciupafemmine [sciu-pa-fém-mi-ne] s.m. inv.
Seduttore volubile e incostante; dongiovanni da strapazzo.
A gianni l: dileggiata è un termine che usano in tanti (anche la de florio e de grisantis).
Come donna mi sento offesa direttamente nella mia dignità e per quella di tutte le donne (a prescindere se fanno o meno politica).
E' serio usare questi termini e questi argomenti per un confronto sulle cose da fare o che si fanno sbagliate per Turi?
E' serio scrivere che le donne hanno abbandonato gli altri senza ricordare a se stessi che l'unica donna che lavorava con lui non lo volle ricandidato e addirittura fece una lista tutta sua?
La faccia di de grisantis la conosciamo bene e avremmo preferito vederla sui santini in campagna elettorale con gli altri di sinistra oppure in solitaria a battersi e farsi giudicare dagli elettori per quello che aveva o non aveva fatto in 5 anni e non a "pontificare" sugli altri con poca credibilità politica!
Per quanto riguarda il mio sesso -tranquillo-: sono una donna ma non sono una santa e non sono della maggioranza!
Come te, mi diverto a commentare e a dire quello che voglio dietro un nick ma mi sento seria in quanto non sono una donna ipocrita e falsa!
 

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.