Domenica 15 Dicembre 2019
   
Text Size

PUNTO SPORT, SCETTICA ANCHE LA SINISTRA CITTADINA

PUNTO_SPORT_1_1
Il circolo “A. Gramsci” di Sinistra Ecologia Libertà di Turi esprime una forte perplessità e preoccupazione circa i lavori di realizzazione del Punto Sport in via Casamassima.

Riteniamo, alla luce delle preoccupazioni espresse da un gruppo di genitori su vari organi di informazioni, che la localizzazione del suddetto impianto generi serie riflessioni.

Il Punto Sport nasce per soddisfare le legittime esigenze dei ragazzi dai 6 ai 19 anni, così come il regolamento comunale prevede.

Ritenendo opportuno riqualificare le periferie ed aumentare la rete dei servizi di una realtà in espansione come Turi, ci si domanda, però, se un Punto Sport collocato lungo la principale arteria stradale del paese rappresenti la migliore soluzione possibile in termini di sicurezza degli adolescenti che lo frequenteranno.

Un secondo motivo di inquietudine e preoccupazione riguarda la salubrità dell’aria, in considerazione del fatto che i ragazzi respireranno le emissioni dei veicoli in transito, dei vapori della stazione di servizio in apertura e dei vari pullman di linea in sosta nell’area vicina.

Il circolo considera fondamentale garantire la sicurezza dei ragazzi e propone che venga monitorata la qualità dell’aria periodicamente mediante una centralina mobile dell’ARPA (Agenzia Regionale Protezione Ambientale) e suggerisce di adottare dispositivi di rallentamento lungo la strada.

Vogliamo ingenuamente credere che l’Amministrazione comunale abbia già provveduto alla progettazione illuministica del tratto che parte dall’incrocio di Via Ginestre fino al Punto Sport, assieme a lavori per garantire sicurezza di transito con ampi marciapiedi, certi che nessuno abbia ignorato il fatto che, allo stato attuale, i ragazzi tornerebbero sciaguratamente a casa al buio.

Commenti  

 
SinistraTuri
#4 SinistraTuri 2010-05-21 20:54
"se non riescono a fare a meno di quell'attegiamento critico si facciano montare una centralina mobile dall'ARPA per monitorare le loro iniziative"
La sinistra a Turi, SEL e PRC hanno avviato un percorso politico che è anche culturale. Siamo un gruppo di giovani, molti di questi anche laureati, appassionati e senza interessi di carriere, e di mature persone che hanno ancora voglia di contribuire alla crescita economica, sociale e culturale di Turi.
L'aspirazione a rappresentare i bisogni della comunità ci spinge a informarci, lavorare per capire le soluzioni, comunicare con la gente. Stiamo qui a studiare le carte, a domandare alla gente di cosa hanno bisogno, a costruire iniziative. Vogliamo essere un vento nuovo, fresco, pulito. Ci sforziamo di esserlo.
Rifiutiamo la comunicazione politica che diventa chiacchiericcio tra persone, insulto o pettegolezzo. A Turi bisogna smetterla di parlare per partito preso, di denigrare qualcuno richiamando fatti di fratelli, nipoti, cugini, di scambiare la politica per scontro tra persone.
Bisogna smetterla di difendersi accusando. A Turi è tipico difendersi da una accusa rispondendo "quelli del tuo partito 10 anni fa hanno fatto questo e quello......"
Sulla questione specifica del Punto Sport, ci preme avanzare delle perplessità, che non sono soltanto nostre, ma della gente, dei genitori.
Il Punto Sport non è un’iniziativa da criticare perché proposta dal centrodestra, ma da esaminare nella sua realizzazione perché andranno i bambini turesi a giocarci. A noi interessa rappresentare i loro bisogni, non fare critiche a prescindere all’amministrazione.
Chi non lo comprende, si risparmi perlomeno le battute.
Per noi, quel campetto è problematico per il traffico, per la qualità dell’aria che i ragazzi dovranno respirare, per la scarsa illuminazione della zona. E lo abbiamo fatto proponendo rimedi, soluzioni, senza denigrare e attaccare persone in maniera qualunquistica.
Citazione
 
 
SNOOPY
#3 SNOOPY 2010-05-21 18:19
Chi stabilisce quando parlare o no? In uno Stato di libertà di parola, nessuno può stabilire quando è, o non, opportuno. A lavori ultimati, la frittata è cotta.Evidenziare perplessità in corso d'opera può servire a correggere eventuali sviste. Le iniziative di chiunque, non inquinano e non hanno bisogno d'essere monitorate dall' ARPA. Lei yny se proprio vuole preservarsi può tenersi a debita distanza dall'inziative del SEL oppure usare una maschera protettive.
Citazione
 
 
Sinistraturi
#2 Sinistraturi 2010-05-21 00:52
L'ultimazione dei lavori poco ha a che vedere con quelle appaiono criticità:
- posizione del punto sport pericolosa a causa del traffico dei veicoli
- dubbi sulla salubrità dell'aria
- scarsa illuminazione della zona (la luce presente fino a Via Ginestre è a dir poco cimiteriale)

Qualora fossero già state previste misure per risolvere questi punti, non potremmo che rallegrarcene.
Citazione
 
 
yny
#1 yny 2010-05-20 23:32
penso che i componenti del SEL abbiano bisogno di parlare al momento opportuno: quando saranno stati ultimati i lavori.
se non riescono a fare a meno di quell'attegiamento critico si facciano montare una centralina mobile dall'ARPA per monitorare le loro iniziative.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.