Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

"NON TOCCATECI IL CINEMA ZACCHEO"

fiorente-firma

Domenica mattina, nella villa Comunale, il sig. Matteo Fiorente, coadiuvato dall'apporto di due ragazze turesi, ha raccolto le firme per "non abbattere il cinema Zaccheo".

La petizione, non conclusasi nella giornata di ieri, continuerà nelle prossime giornate. Le firme raccolte, poi, verranno consegnate al sindaco del Comune di Turi per scongiurare l'atto di abbattimento del cinema.

Fiorente ha spiegato che la struttura "rappresenta un agglomerato di ricordi storici della nostra cittadina. Abbatterla sarebbe un sacrilegio. Con i soldi dell'abbattimento (circa 300mila €, ndr) si potrebbe pensare ad una ristrutturazione radicale per poter trasformare quel luogo in un punto di ritrovo culturale per i giovani".

Intanto continuano le forti turbolenze riguardo il medesimo tema nel gruppo creato appositamente su Facebook. Promosso dal Pd turese, il gruppo si pone l'obiettivo di "bloccare quest'atto insulso e di essere un punto di partenza per iniziare una discussione sul futuro del cinema Zaccheo, uno dei pochi, potenziali contenitori culturali di Turi, destinato a diventare un palazzo di dieci piani". Lo stesso PD ritiene che "l'area possa essere sfruttata in tantissimi altri modi. L'ultimo di questi è quello scelto dall'amministrazione Gigantelli, che, contrariamente a quanto reclamato nel programma elettorale, vuole far costruire un grattacielo da 30 appartamenti, in un paese dove il problema maggiore dell'ultimo decennio è stata la cementificazione selvaggia, che ha lasciato ferite indelebili nell'urbanistica e nella vivibilità, oltre che decine di vani sfitti".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI