Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

PRENOTARE LA VACCINAZIONE, ORA SI PUÒ

vaccinazione

La “nuova” influenza si presenta essenzialmente con una triade di sintomi, rappresentata da febbre (oltre i 38 gradi) che insorge bruscamente, dolori muscolari e almeno un sintomo respiratorio tra mal di gola, tosse, naso che cola.

Dal punto di vista sintomatico, la nuova influenza non si distingue dalla classica influenza stagionale. La vera differenza è rappresentata dal fatto che l'influenza A H1N1 si diffonde più rapidamente dell’influenza stagionale e colpisce un maggior numero di individui perché, trattandosi di un “nuovo” virus, molte persone non hanno ancora gli anticorpi per difendersi.

Il bilancio delle morti correlate al nuovo virus sale a quota 24; per la maggior parte, si tratta, com'è noto, di persone che soffrivano di patologie croniche, specialmente cardiache o respiratorie.

Ma quale atteggiamento dobbiamo assumere nei confronti di questa influenza?

Il vaccino è il modo più sicuro per non ammalarsi e soprattutto per evitare la diffusione della malattia: come per tutti gli altri vaccini, vaccinandosi si fa un favore a se stessi, ma soprattutto agli altri.
Finora la somministrazione del vaccino è stata riservata in Puglia al personale sanitario (grazie al primo stock di 30mila dosi arri­vato nelle scorse settimane).

Questo programma è in via di completamento. Da lunedì, spiega la prof. Cinzia Germinario, direttore dell' Osservatorio Epidemiologico della regione Puglia, sarà avvia­ta la seconda fase: la vaccinazio­ne del personale della «pubbli­ca utilità», forze dell’ordine, conducenti di mezzi pubblici, addetti ai servizi collettivi. Ogni settimana in Puglia si stimiamo 2.500 nuovi casi di infezione, un numero che, secondo l'Assessore regionale alla Sanità, Tommaso Fiore, era prevedibile e non deve destare allarmismi. Il picco di 5-6.000 casi è previsto fra tre settimane.

Intanto lunedì 2 novembre è iniziata la Campagna di Vaccinazione per l’influenza A/H1N1. Ogni Asl riceverà settimanalmente le dosi di vaccino sufficienti.

In particolare, per la somministrazione del vaccino è stato previsto un programma abbastanza dettagliato:

- dal 2 al 9 novembre: tutto il personale socio sanitario, di pubblica sicurezza e pubblica utilità; donne al secondo e al terzo mese di gravidanza

- dal 10 al 30 novembre: bambini tra i 6 mesi e i 17 anni con patologie croniche, bambini tra i 6 e i 24 mesi nati pretermine, adulti di età inferiore a 65 anni con patologie croniche

- dal primo al 15 dicembre: donatori di sangue, polizia di stato, carabinieri, guardie carcerarie, guardia di finanza, vigili del fuoco, protezione civile, insegnanti, poste, dipendenti comunali e delle pubbliche amministrazioni, soggetti individuati dai piani di continuità di aziende ed enti, enel, rifiuti, acquedotti e reti informatiche/telecomunicazioni, trasporti pubblici e controllori del traffico aereo.

Da oggi è possibile, presso la Asl anche del nostro paese, prenotare la propria vaccinazione.

Quanto agli allarmismi, che si fanno sentire in ogni campagna vaccinale, la prof. Germinario, che si è vaccinata in questi stessi giorni, assicura: “Non servono allarmismi, bisogna vaccinarsi. La somministrazione del vaccino causa solo dolore nel sito di inoculo o al massimo una reazione orticariale.”

Commenti  

 
Marina
#2 Marina 2009-11-08 17:48
Il rischio della psicosi riguarda sia l'influenza che il vaccino!! Caro chiareletter.. non ci facciamo prendere dalla psicosi e documentiamoci sempre! Per quanto riguarda la vaccinazione, stiamo sempre parlando di un rapporto rischi-benefici, che può essere diverso per ognuno di noi! Confrontiamoci non con la tv, ma con il nostro medico di fiudicia, e con i medici del serivizio vaccinazione, che ci possono dare tutte le info possibili.
Citazione
 
 
Chiareletter
#1 Chiareletter 2009-11-07 21:58
Io non mi farei vaccinare.Informatevi su questo vaccino.Sembra che qualcosa non sia apposto.In Francia sono morte 4 persone dopo essere state vaccinate, mentre ai politici viene iniettato un vaccino diverso.Occhio ai bambini.Informatevi prima di decidere e non date ascolto alle tv.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.