Lunedì 26 Settembre 2022
   
Text Size

NOVITÀ DELLA SUD-EST SULLA TURI-BARI

bus-sud-est

Strano, ma vero!

La mattina del 20 ottobre, alla fermata dell’autobus nei pressi del Palazzo Marchesale, noi turesi, viaggiatori abituali delle ore 07:10 circa, ci siamo imbattuti, per la prima volta, in un mezzo automobilistico tutto nostro. Lo sgomento e le facce attonite di tutti erano giustificate, dal momento che noi pendolari della linea automobilistica Turi – Bari, da anni, chiediamo un mezzo che ci conduca a destinazione in maniera opportuna.

Stanchi infatti di salire su vetture che giungono da Noci, Martina Franca o Putignano completamente piene, ci siamo sempre lamentati con autisti e controllori che puntualmente rispondevano: “Non è colpa nostra, non prendetevela con noi!”. Ad aggravare la situazione, il disagio causatoci dalle Ferrovie Sud-Est che, per lavori di miglioramento della linea ferroviaria nei pressi di Adelfia, ci obbliga ad un percorso lunghissimo, fatto di salite e discese da treno a pullman e viceversa. Il numero delle persone che quindi decide di rinunciare alla linea ferroviaria è per questo aumentato, a danno della linea automobilistica che negli ultimi mesi ha subito un forte incremento di clientela.

Non sono mancate giornate nelle quali il sovraffollamento e la mancanza di punti d’appoggio nelle vetture hanno indotto qualcuno a piccoli incidenti, come cadute o forti perdite di equilibrio. Situazioni comunque poco gradevoli per chi è costretto a subirle, nonostante paghi un lauto prezzo per il biglietto o per l'abbonamento.

Speriamo che la novità che ci ha sorpresi da qualche mattina non si esaurisca in pochi giorni e che anche noi Turesi possiamo godere dello stesso trattamento, dovuto, che ricevono gli altri viaggiatori del circondario. Pretendere di usufruire al meglio di un servizio puntuale e confortevole, che paghiamo, è doveroso, e non esistono viaggiatori di prima o di seconda classe!

macchinetta-sud-estUlteriore novità delle Ferrovie Sud-Est sono le macchinette automatiche per l'erogazione dei biglietti. Abbiamo approfittato per fare qualche domanda ad un addetto alla biglietteria della stazione del nostro comune.

Da quanto tempo sono operative?

"Le macchinette sono operative da circa un mese, ma sono ancora in fase di prova. Sono state sistemate da diverso tempo, ma solo da poco sono attive."

In che modo sono state accolte dagli utenti?

"Sicuramente con tanta curiosità e interesse. Da quando infatti sono in funzione, mi è capitato, a volte, di osservare qualcuno che ha cercato di fare il biglietto da sé. Vengono utilizzate, ma ancora in modo limitato."

Si preferisce ancora il vecchio sistema dello sportello?

"Sicuramente si. Avere una persona a cui chiedere qualcosa è sicuramente più comodo. In questo non ci sono differenze di età: giovani e anziani preferiscono andare allo sportello piuttosto che cercare di fare da sé."

Risulta difficoltoso l’uso della macchinetta?

"All’inizio tutto sembra difficile per chi non si applica. Dopo la prima volta che la si adopera, invece, ci si accorge che la sua funzione è banale. L’importante è seguire le indicazioni che la stessa suggerisce all’utente; a quest'ultimo non si chiede altro che scegliere la destinazione voluta per poi ritirare il biglietto."

macchinetta-sud-est-bis

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.