Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

VIDEO: PROVA DELL’ARRIVO DEL CARRO

turesi-a-cavallo

 

22 agosto. La tradizionale prova dell’arrivo del carro in piazza ha il duplice significato di prova generale per le mule dell’associazione Turesi a cavallo, e di trasporto del carro in piazza Silvio Orlandi, dove sosterà per tutti i giorni della festa. Ma, ancora, ha un significato di aperitivo dei festeggiamenti …

SANTORONZO-TIRANTI

Lo dimostra la tanta gente che fin dal primo pomeriggio si è data appuntamento nello spiazzo del cimitero per aspettarne la partenza, o la gente che si è accalcata in piazza, per gustare un arrivo del carro in qualche modo “laico”, meno coinvolgente, è vero, ma una buona occasione per poter vedere da vicino ciò che realmente accade: il percorso delle mule, le fermate e  le ripartenze, la tensione che sfocia in un lungo applauso, all’arrivo.

 

 

Un’occasione imperdibile, poi, per i tanti bambini che non vedono l’ora  di vivere la loro personale prova dell’arrivo del carro da una posizione impareggiabile, ovvero dalle gradinate che la sera del 26 ospitano la Banda di Turi: decine di bambini (e i loro genitori) aspettano per un anno questo momento: un’esperienza impagabile in tutti i sensi; un’immensa giostra, che dà anche quella sensazione unica, all’arrivo, di aver partecipato a qualcosa di grande.

Ore 18.30. Il carro sosta nello spiazzo antistante al cappellone di Sant’Oronzo, circondato da un nugolo di ragazzini in bicicletta, venuti a sbirciare l’esperienza di chi sta preparando il carro alla partenza, tendendo le funi per i tiranti, in un silenzioso passaggio di consegne.bimbi-sul-carro

Intorno alle 19, nel piazzale ormai gremito di bambini, genitori, parenti, curiosi, macchine fotografiche, arriva la “bassa musica”, e le attese mule dell’associazione Turesi a cavallo.

Dopo una foto di gruppo, comincia il lungo rito dell’aggancio delle mule al carro. E’ arrivato il momento più festoso e chiassoso della serata: i bambini cominciano a prendere posto sulle gradinate. I più spavaldi sono lì a salutare le videocamere dei genitori, spesso lasciandosi andare a gioiosi “Mamma, sono in tv!” , altri siedono silenziosi, ben attenti ad obbedire all’ordine di mamma e papà, ovvero di non sporgersi per nessun motivo.

Nonostante si faccia il possibile per accontentare tutti, qualche bambino non riesce a salire: non c’è più posto sul carro. Qualche viso triste, qualche lacrima, e la promessa di esserci il prossimo anno.

 

carro-trionfale-notturno

Tutti pronti: si parte. Sebbene sia semplicemente una “prova”, l’aria è colma di tensione, di apprensione, di rispettoso silenzio, degno del luogo in cui ci si trova. Il carro si muove all’improvviso, scatenando di riflesso un lungo applauso … c’è qualcosa di ancestrale, di magico in questo rito che si perpetua da decenni.

Il carro attraversa quella fila di cipressi che nel nostro immaginario è così cupa ma che stasera è colorata di una luce diversa: saranno le lampadine della croce, che ondeggiando sfida in altezza le punte dei maestosi alberi.

Il Sindaco e l’Assessore Tateo precedono il carro, insieme a una moltitudine di persone, a piedi, in bicicletta, a passo di corsa. Dai balconi si affaccia tanta gente. Qualcuno si fa il segno della croce, sebbene sia tutto semplicemente una prova, e la nicchia del mezzo busto di sant’Oronzo sia vuota.

Giunti di fronte alla torre dell’orologio, i nuovi rintocchi battono festosamente le 20,30. Una breve benedizione dell’arciprete don Giovanni Amodio, mentre il carro attende, quasi impaziente, di riprendere il cammino verso la piazza.

Un tradizionale “Oooooh” di meraviglia una volta affrontata la “curva del bar Trifone”, ed ecco il  carro in via XX settembre; la sfilata finale, tra due ali di folla. Gli applausi, all’improvviso, spontanei, quando il carro finisce il suo percorso, di fronte alla cassa armonica vuota. I bambini cominciano a scendere, le mule vengono slegate, e i festeggiamenti in onore di sant’Oronzo hanno inizio.


Visita http://picasaweb.google.it/redazioneturiweb/ 2009/provacarro{/gallery}

Commenti  

 
Turese contento
#1 Turese contento 2009-08-23 13:33
Quest'anno la prova dell'arrivo del carro è stato impeccabile. Le mule erano calme e sapevano quello che dovevano fare. La velocità era giusta e non ci siamo fatti le solite sudate per raggiungerlo. Ora aspettiamo con ansia la grande sera, la sera del Santo Patrono che quest'anno vada bene come ogni anno. Grazie all'associazione "Mule dell' carro di Sant'Oronzo" i soli e unici. :-)
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI