Sabato 26 Novembre 2022
   
Text Size

banner assange

Ai nastri di partenza il Consiglio Comunale dei Ragazzi

ccr turi 3

Dal progetto alla realtà: quando la scuola avvicina i ragazzi alla vita pubblica. Obiettivo Montecitorio

Questi ultimi mesi hanno notevolmente stravolto quella che era la nostra vita e i nostri progetti. Qualcosa lo abbiamo però solo rimandato.

Anche la scuola ha atteso momenti migliori per portare avanti uno dei progetti che più ha coinvolto e appassionato i bambini di scuola primaria e scuola secondaria di primo grado. Finalmente, dopo un breve arresto, ha ripreso a muoversi il percorso di sensibilizzazione alla vita politica, sociale e amministrativa del Consiglio Comunale dei Ragazzi, inserito nel progetto di Educazione Civica.

ccr turi 2

A guidare gli alunni delle classi quarte e quinte di scuola Primaria, le docenti Pasqua Pugliese e Katia Palmisano, affiancate da Anna Girolamo per le classi prima, seconda e terza di Scuola Secondaria di Primo Grado.

“Già qualche settimana fa, nelle classi coinvolte, i bambini hanno eletto il rappresentante di classe e con un percorso di apprendimento, interiorizzazione e consapevolezza dei meccanismi che regolano la vita politica di un paese già avviato dalle colleghe, i ragazzi coinvolti hanno iniziato a conoscere i primi aspetti di quello che sarà questo grande progetto” - ha spiegato ai nostri microfoni la docente Pasqua Pugliese. Siamo ancora ai primi passi per l’elezione, a breve, del baby Sindaco, che, proveniente dalla scuola primaria, guiderà la macchina politica per i prossimi tre anni. Al suo fianco, dalla scuola secondaria di primo grado, siederà il vicesindaco. Il Consiglio Comunale dei Ragazzi permetterà così di dare voce ai ragazzi per favorire una collaborazione tra le scuole e l’amministrazione della città.

Grandissimo entusiasmo è stato manifestato soprattutto dai bambini della scuola Primaria, per la prima volta chiamati responsabilmente a manifestare la propria preferenza verso una figura che possa rappresentarli in ambito cittadino.

ccr turi

Particolarmente attesa, oltre all'elezione e all’insediamento del nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi, sarà la visita a Montecitorio, a Roma. “La nostra scuola e il nostro progetto - ha puntualizzato la docente referente — è stato inserito in uno screening di Cittadinanza e Costituzione e di Educazione Civica che ci ha distinti e quindi selezionati a livello nazionale e di questo siamo molto orgogliosi perché vuol dire che lavoriamo nella giusta direzione e su un percorso interdisciplinare”.

Il logo racchiude alcuni dei simboli della nostra cittadina: la torre dell’orologio con una bella cerniera che aprendosi mostra il nostro oro rosso.

Il CCR nasce a New York, negli Stati Uniti, il 20 novembre 1989, quando è stata firmata da 196 Stati di tutto il mondo la “convenzione sui diritti del fanciullo”. Quest’ultima, che è stata recepita con una legge italiana, oltre a fissare i principi fondamentali per la crescita dei bambini, promuove anche la partecipazione nelle istituzioni (gli organi politici che permettono il funzionamento dello Stato) da parte dei più piccoli. E sono loro, i più piccoli, a dimostrare coinvolgimento ed entusiasmo in questo sempre più appassionante progetto che li avvicina ad essere cittadini attivi consapevoli delle questioni politiche e cittadine utili per la loro età.

CD

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.