Sabato 26 Novembre 2022
   
Text Size

banner assange

“Pedalare, correre, nuotare per viaggiare”. Turi presente

261666330_2944780969116768_4000536389674424386_n

L’Amministrazione, rappresentata dal consigliere Leo Girolamo, ha firmato il protocollo d'intesa per promuovere il rilancio del turismo attraverso la pratica sportiva

C’è anche Turi tra i 26 Comuni pugliesi che lo scorso 27 novembre, a Mattinata, hanno firmato il protocollo d’intesa relativo al progetto “Pedalare, correre, nuotare per viaggiare”, nato per attuare una strategia di valorizzazione del territorio, investendo sulla “bike economy” come strumento di rilancio turistico ed economico.

Attraverso le manifestazioni organizzate con il supporto delle Federazioni del Ciclismo, Nuoto, Triatlon ed Atletica Leggera, si intendono raggiungere due obiettivi: divulgare il valore salutare, educativo e culturale della pratica sportiva, incentivando stili di vita corretti che puntino sempre più verso la mobilità sostenibile; promuovere, in parallelo, la conoscenza dei nostri territori – naturalmente vocati per la pratica della disciplina sportiva legata al mondo delle due ruote, dello sport di base e all’aria aperta – valorizzando le potenzialità e le offerte di accoglienza e soggiorno proposte.

Il decalogo del Protocollo

Dieci i punti programmatici presentati nel protocollo d’intesa, siglato insieme alla Federazione Ciclistica Italiana, alla presenza dei rappresentanti dei Comuni aderenti al progetto e dell’Assessore regionale allo Sport, Raffaele Piemontese.

262547965_2944780902450108_1782638598582568599_n

Il primo proposito è “promuovere la realizzazione di manifestazioni sportive a livello nazionale e internazionale quali elementi coinvolgenti e trainanti di un turismo ciclistico e di turismo legato alle manifestazioni sportive delle Federazioni coinvolte, che si protraggano per tutto l’anno in linea anche con le politiche strategiche del turismo della Regione Puglia”.

In tal senso, si individueranno percorsi atti al turismo ciclo-sportivo e si programmeranno “raduni, meeting e stages di rappresentative nazionali e di squadre di alto livello agonistico con testimonial internazionali presso strutture alberghiere convenzionate tramite la Regione Puglia, per promuovere i vari territori attraverso adeguata comunicazione mediatica”. Si attueranno, inoltre, “politiche di valorizzazione delle strutture del settore turistico-ricettivo, enogastronomico, artistico e culturale, con il supporto e la collaborazione della Regione Puglia, della Città Metropolitana di Bari e delle Province di Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto, di Costa dei Trulli, dei SAC, delle Pro Loco e delle associazioni socio-culturali del territorio”.

Come anticipato, alle finalità turistiche si affiancano quelle divulgative della pratica sportiva, un’esigenza che passa anche attraverso l’attivazione di “consulenze specialistiche per una lettura organizzata del bisogno sportivo nel territorio, che possa essere la base per orientare le scelte amministrative e politiche con particolare riferimento alla spesa sociale sportiva, ambientale ed educativa dei Comuni”. In tale ottica, si predisporranno campagne e progetti che utilizzino il carattere trasversale dell’attività ciclistica e il suo valore sociale, che coinvolgano altri settori dell’Amministrazione, oltre l’assessorato allo Sport, per affermare nuovi stili di vita attiva per i cittadini; si valorizzeranno le esperienze di educazione alla cittadinanza attiva dell’associazionismo sportivo diffuso”; si programmeranno progetti per l’attività motoria al fine di migliorare il benessere fisico e sociale delle proprie comunità”, si attiveranno progetti di animazione sportiva come elemento di vivibilità e animazione degli spazi urbani.

“Lo sport per conoscere le nostre bellezze”

A rappresentare il Comune di Turi in occasione della firma del protocollo ci ha pensato il consigliere Leo Girolamo, delegato ai rapporti con le Associazioni, che ha commentato con convinto entusiasmo l’iniziativa: «Si sono poste le basi per creare un percorso di cicloturismo. Lo sport che aiuta a far conoscere le nostre bellezze e le nostre originalità sia artistiche che culinarie. Turi farà parte di questo progetto ambizioso che va dal Gargano con Vieste al Salento con Gallipoli, passando da Giovinazzo e continuando per Polignano e Monopoli».

In effetti, il sodalizio tra sport e turismo è stato finora sposato da 26 Comuni. Oltre Turi, hanno aderito Alberobello, Andria, Bari, Bitonto, Castellana Grotte, Castellaneta, Ceglie Messapica, Conversano, Fasano, Gallipoli, Ginosa, Giovinazzo, Laterza, Lecce, Locorotondo, Mattinata, Mola di Bari, Monopoli, Monteroni di Lecce, Monte S. Angelo, Noci, Polignano a mare, Putignano, Rutigliano e Vieste.

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.