Mercoledì 08 Febbraio 2023
   
Text Size

banner assange

Sposarsi al tempo del Covid: dal tampone alle tendenze per il 2021

Sposarsi al tempo del Covid dal tampone alle tendenze per il 2021

Dopo più di un anno in cui il mondo si è fermato a causa della terribile pandemia di cui portiamo ancora le cicatrici, poco per volta si cerca di riprendere una vita, per quanto possibile, normale. Questo ritorno alla normalità include anche riprendere a programmare i matrimoni che erano stati sospesi in precedenza, e tornare a sposarsi.

Le nuove misure

A partire dal 15 giugno 2021 sarà nuovamente possibile organizzare i matrimoni, attenendosi però ad alcune cautele espressamente richieste. La novità più rilevante riguarda la cosiddetta certificazione verde, tutti gli invitati dovranno esserne in possesso. Quest’ultima serve ad attestare che il possessore ha completato almeno un ciclo vaccinale, è guarito dal Covid-19 e, nelle ultime 48 ore, ha effettuato un tampone con esito negativo.

I partecipanti dovranno inoltre avere un’autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti con soggetti positivi nei precedenti 15 giorni. Il locale avrà invece l’obbligo di conservare la lista degli invitati, in modo da poter effettuare un tracciamento in tempi rapidi qualora ve ne fosse bisogno. Non vi sono indicazioni sul numero massimo di partecipanti, resta comunque l’obbligo di mantenere 1 metro di distanza interpersonale, sia all’aperto sia al chiuso.

Viene abolito il classico buffet, a meno che non venga servito al tavolo oppure organizzato in monoporzioni. Naturalmente, a meno che non cambi la regola a breve, vige l’obbligo di indossare la mascherina in luoghi chiusi. Naturalmente vale anche per gli sposi! È consentita la partecipazione di musicisti/deejay o bande musicali che si esibiscono dal vivo, con l’attenzione di mantenere 3 metri di distanza dal pubblico oppure di esibirsi dietro una schermatura in plexiglass.

Come sono cambiate le tendenze col Covid

Ovviamente, tutta la problematica che ruota intorno al Covid, ha inevitabilmente cambiato abitudini e comportamenti, che si ripercuoteranno anche in ambito nuziale. Per fare un esempio, le stesse mascherine diventeranno un accessorio glamour da sfoggiare, proponendo sicuramente articoli artigianali realizzati su misura ed in tono con l’abito. Non tanto il ricevimento infatti, con tutte le sue limitazioni rispetto agli anni passati, ma saranno i dettagli che desteranno maggior attenzione, come la scelta del vestito della sposa o gli anelli nuziali.

Particolarmente gettonate quest’anno sono le fedi Boucheron, gioielli di grande valore ed eleganza, molto apprezzati dalle spose e dal valore durevole nel tempo. Si tratta di acquisti importanti, che vanno effettuati con criterio e in modo certificato; per questo se si sceglie per il proprio matrimonio un anello Boucheron è opportuno rivolgersi agli esperti del settore, specialmente considerato il valore simbolico che assumeranno questi anelli nel corso della vita di coppia.

Particolare attenzione, nell’ultimo periodo, viene data all’impronta ecosostenibile. Sono sempre di più infatti le coppie che scelgono un "matrimonio ad impatto zero", nel pieno rispetto della natura ed affidandosi ad aziende che fanno dell’eco-sostenibilità il loro motto. I materiali naturali saranno quindi di tendenza ai prossimi matrimoni, così come location green e allestimenti natural chic.

Anche i viaggi di nozze si sono dovuti adeguare al Covid, ma in modo curioso. I novelli sposi non sembrano infatti intenzionati a rinunciare alla luna di miele per nessun motivo, il cambiamento sembra essere più che altro nelle destinazioni e nei tempi. Sta prendendo sempre più piega la cosiddetta mini-moon, ovvero un viaggio più breve e in luoghi più vicini, in attesa di consumare e godere del vero e proprio viaggio di nozze.

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.