Mercoledì 27 Gennaio 2021
   
Text Size

“Gara ponte”, il Comune si affida all’esperienza dell’ing. Salierno

raccolta rifiuti

Sarà l’ingegnere Angela Salierno a supportare il Comune di Turi nella redazione del bando per la “gara ponte” attraverso cui si sceglierà il gestore “temporaneo” del servizio di igiene urbana.

Difatti, come vi abbiamo documentato, al termine di un lungo iter giudiziario, il Consiglio di Stato ha annullato la procedura di aggiudicazione della gara dell’ARO (Ambito di Raccolta Ottimale) Bari 5, accertando che il raggruppamento guidato dal CNS Bologna, risultato vincitore, non avrebbe potuto essere ammesso fin dall’inizio a causa dell’assenza dei requisiti di qualificazione dell’impresa “Dal Fiume”.

Con successiva ordinanza, i giudici romani hanno imposto ai singoli Comuni di caducare (rendere nulli) i contratti in essere, dando ai sindaci l’onere di individuare lo strumento più idoneo per garantire la prosecuzione del servizio. Strumento che, dopo l’incontro con il Prefetto e varie riunioni dell’ARO, è stato individuato appunto nella “gara ponte”.

In sintesi, in attesa che si approdi alla nuova gara unica a livello di Ambito, il Comune di Turi ha stabilito di indire un bando “tampone” con si affiderà la raccolta dei rifiuti urbani per un periodo di due anni, prevedendo la possibilità di risoluzione, immediata e senza penali per l’Ente, qualora nell’arco del biennio venga avviato il servizio unitario.

Nel frattempo, sempre in linea con le indicazioni del Prefetto e in accordo con i colleghi di Acquaviva, Casamassima e Gioia del Colle, il sindaco Tina Resta ha emanato una propria ordinanza in cui ha disposto che l’impresa “Navita srl” prosegua l’appalto per ulteriori sei mesi, ossia fino al 9 febbraio 2021, a condizioni economiche più vantaggiose (il canone mensile è sceso da 110.872,68 euro a 107.381,32 euro).

Ebbene, considerata l’imminente scadenza del contratto con “Navita”, il Settore Lavori Pubblici si è attivato per avviare la procedura della “gara ponte”: poiché l’Ente non ha al suo interno figure qualificate per la stesura del bando, lo scorso 10 dicembre è stata contattata l’ing. Angela Salierno, professionista “in possesso dei requisiti professionali specifici e con qualificata esperienza decennale in materia ambientale”, chiedendo un preventivo per l’incarico di attività di supporto al RUP (Responsabile Unico del Procedimento).

L’ingegnere Salierno si è resa disponibile, quantificando il proprio corrispettivo in 5.500 euro (5.720 euro inclusi gli oneri previdenziali). La proposta è stata valutata vantaggiosa per l’Ente che ha proceduto a formalizzare l’affidamento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.