Martedì 11 Agosto 2020
   
Text Size

Carrelli solidali: il grande cuore delle attività turesi

aiuti alimentari (1)

Sconti sui beni di prima necessità per sostenere le fasce più deboli della popolazione

aiuti alimentari (2)

Durante lo scorso periodo natalizio ebbe una certa risonanza la scelta del panificio Pentassuglia di donare, alla fine della giornata lavorativa, una certa quota di pane. “A Natale siamo tutti più buoni” – direbbe qualcuno; eppure non è tutto così semplice come a volte si tende a credere.

A prescindere dal momento storico, il gesto del dono ed il valore della generosità rappresentano sempre qualcosa da encomiare: discutere se a volte la filantropia possa celare ben altro è senza dubbio interessante, ma ciò che conta è che la solidarietà non vada in estinzione.

Ad ogni modo, anche qualora dietro un gesto nobile d’altruismo vi fosse del mero interesse, è opportuno applaudire perché magari, così facendo, è possibile far scattare le cosiddette gare di solidarietà: per una volta, dunque, il senso della competizione ne uscirebbe galvanizzato, producendo difatti collaborazione e sostegno a favore di chi fa fatica ad andare avanti.

aiuti alimentari (3)

D’altronde è stato forse questo il meccanismo che ha spinto tante società calcistiche, munite di grosse somme di quattrini, a donare quanto prima e, se possibile, più delle altre. Perché, dunque, perdersi nelle dietrologie?

Piuttosto, venendo al presente e alla nostra città, quattro attività di vendita di generi alimentari hanno voluto dare il proprio contributo, esponendo del cibo fuori dall’esercizio oppure aderendo all’iniziativa del carrello o, se preferite, della spesa solidale: trattasi della Salumeria Zita, Alba D’Oro, Spendimeno e Top Fruit. Prima di concludere, anche oggi, come avvenuto lo scorso Natale, vogliamo ricordare la pratica partenopea del caffè sospeso, così che magari lo spirito solidale possa perdurare anche quando torneremo alla normalità.

Intanto invitiamo i lettori a sostenere, nei limiti delle proprie possibilità, questo genere di iniziative, poiché oltre l’impietoso bilancio dei morti, è in atto un dramma socioeconomico da non trascurare.

LEONARDO FLORIO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.