Domenica 18 Aprile 2021
   
Text Size

Protezione Civile: Di Pinto nuovo Coordinatore

Di Pinto Protezione Civile

È per lui il quarto mandato da coordinatore del gruppo locale della Protezione Civile, che a luglio festeggerà il decimo anno dalla fondazione

Il 1° luglio del 2010 veniva fondato a Turi il gruppo locale della Protezione Civile, con Vito Marco Di Pinto, Luogotenente della Guardia di Finanza in congedo, nel ruolo di fondatore e tessera numero 1 del gruppo: da allora sono passati 10 anni e, attualmente, gli iscritti sono arrivati ad essere 30. Il lavoro di questi uomini e donne rappresenta, come ben sappiamo, uno tra i più fulgidi esempi di altruismo verso il prossimo, poiché trattasi di un servizio prestato volontariamente. Servizio che comprende attività di vario genere e difficoltà: pensiamo ad esempio a Nicola Lacidogna e Nicola Digilio, approdati a Durazzo nel dicembre scorso per soccorrere i fratelli albanesi colpiti da un violento terremoto.

Se il soccorso alla popolazione in emergenza è l’attività che identifica la funzione principale della Protezione Civile, va comunque detto che negli anni gli ambiti di sua competenza si sono estesi, ad esempio, allo sviluppo della conoscenza dei rischi e alle azioni di prevenzione per evitare o ridurre al minimo i danni delle calamità. Non di minor conto sono gli interventi rivolti al pubblico, come l’addestramento nelle scuole per insegnare ai ragazzi procedure di evacuazione. In tutto ciò, la figura del coordinatore è senza ombra di dubbio molto importante, poiché riceve le comunicazioni dalla Polizia Locale, dal sindaco, e, in base alle qualifiche e alle possibilità dei volontari, organizza e coordina le squadre quando si attua un piano di intervento.

Ebbene, da regolamento interno, ogni 3 anni scade il mandato del coordinatore, il quale può quindi essere sostituito o riconfermato. Domenica 23 febbraio si è tenuta a tal proposito la votazione interna al gruppo della Protezione Civile locale con cui è stato sancito che il prossimo coordinatore sarà proprio Vito Marco Di Pinto, subentrante a Giovanni Ventrella: sui 30 iscritti, in 23 avevano diritto di voto, poiché attivi nella Protezione Civile da almeno 6 mesi. “Perde”, invece, con appena tre voti in meno, Nicola Lacidogna: «Non c’è stata nessuna competizione, dal momento che – puntualizza Di Pinto – non esistono interessi nel nostro impegno che è, invece, volontariato allo stato puro». Di Pinto, come di seguito spiega, non è nuovo a questa responsabilità: «Ho avuto il coordinamento nei primi 6 anni del gruppo, con Giovanni Ventrella nel ruolo di vicecoordinatore, al quale rivolgo anche ai vostri microfoni la mia più profonda gratitudine. Dopo esser stato riconfermato per tre volte, ho preferito prendermi una pausa per riposare e far spazio ad altri, evitando quindi di monopolizzare il ruolo».

E dunque, con la firma in calce del sindaco, martedì 3 marzo è iniziato il quarto coordinamento di Di Pinto a cui non sfugge certamente l’importanza del decennale, ricorrente a luglio, della fondazione del gruppo. Quali saranno le sue prime decisioni? «A breve – ci anticipa – nominerò il vice, i segretari e i responsabili di settore, dopodiché il sindaco provvederà a fare gli atti di nomina. Domenica mattina abbiamo una riunione informale in sede, propedeutica all’assemblea generale che verrà successivamente convocata per l’ufficializzazione delle nomine e la programmazione delle attività e delle esercitazioni che si terranno in futuro».

Sul decennale, invece, Di Pinto non si espone ma, dalla sicurezza che trasmettono la sua voce e la sua esperienza come coordinatore, possiamo esser certi del fatto che a breve riceveremo importanti novità.

LEONARDO FLORIO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.