Sabato 10 Aprile 2021
   
Text Size

Rosita Rossi inaugura il futuro dell’hair styling a Turi

rosita rossi (1)

L’idea sembra quasi suggerire la ricerca del vestito perfetto, di quello modellato e cucito su misura per te, di quello che, quando lo indossi, ti senti a tuo agio e in grado di comunicare chi sei alla gente. E Rosita Rossi è riuscita a farcela: sabato 1° febbraio ha dato alla luce qualcosa che è più di un semplice salone di acconciature per signore. È un concetto, un modo di sentirsi donna e valorizzata, dove poter ritrovare se stesse ed essere coccolate.

“Volevo che questo salone desse l’impressione di essere un atelier” – ci spiega l’hair stylist turese. L’atelier è per definizione un laboratorio dove si crea, dove le idee divengono realtà, dove un modo di concepire delle persone, una moda trovano una loro definizione; allo stesso modo “Rosita Rossi Hair Stylist” riesce ad essere una dimensione dove “entra un cliente ed esce un amico”. L’estro creativo e in continua formazione di Rosita è in grado di soddisfare sempre le esigenze e le richieste delle persone, rispondendo con professionalità e novità di respiro anche internazionale. I tagli, le acconciature e i colori vengono meticolosamente e scrupolosamente studiati per caratterizzare e valorizzare ogni viso, ogni corpo, ogni donna.

rosita rossi (4)

Turi le ha dato i natali, tuttavia la sua caparbietà e aspirazione l’ha portata prima ad iscriversi alla “Nouvelle Esthétique Académie”, scuola di alta formazione riconosciuta a livello europeo, e in seguito a seguire corsi di formazione a Milano: in continua crescita, Rosita è sicuramente spinta dalla passione e dalla forza di volontà nell’inseguire quelli che sono i suoi sogni e progetti. Coniugando impegni professionali e familiari, riesce a diventare una colorista certificata, “una specie di piccola chimica – come si definisce – in grado di impiegare prodotti e mischiare sapientemente colori per ottenere risultati ottimali”. In particolare, ha acquisito conoscenze specifiche riguardo le tecniche di colorazione dei capelli ed è in grado di eseguire su di essi una diagnosi cromatica affinché il colore diventi sempre più caratterizzante. Come se non bastasse, si è specializzata nel taglio “Pivot Point” presso un’accademia americana sita a Milano, frequentando vari corsi di aggiornamento: si tratta di un taglio altamente geometrico, “è come la matematica, segue elementi geometrici e rende l’asciugatura più facile”.

“Tutto questo non lo fai se non sei mosso dalla passione, tutti i sacrifici assumono significato quando vedi dei risultati così soddisfacenti e ottieni l’apprezzamento dei familiari, degli amici, dei colleghi e dei professori – afferma quasi commossa Rosita. Questo è un mondo che non finisce mai, devi sempre spingerti oltre e imparare, devi essere curiosa e riuscire a trasmettere professionalità e gentilezza alle tue clienti; si devono sentire coccolate, come se fossero a casa, qui si può ritrovare serenità”.

rosita rossi (5)

Le sue parole ci fanno riflettere su quanto lavoro e tenacia ci sia dietro la realizzazione del salone appena inaugurato e “certificato colorist”, su quanto ancora abbia voglia di fare strada e su quanto stia portando idee innovative e internazionali in un paese che spesso e volentieri non riesce a respirare un’aria diversa. Rosita è creatività, è innovazione, è futuro e ciò si riflette in quella che sente come la sua seconda casa.

Perché ha deciso di aprire il suo salone a Turi?

«Per amore della mia terra, nutro un certo attaccamento nei confronti di Turi, qui sono nata e cresciuta e questo salone ha un significato affettivo per me: prima di essere un salone di acconciature, era la casa dei miei nonni; dopodiché è stata venduta ai miei cugini e io l’ho ricomprata perché volevo che proprio qui riuscissi a realizzare “la mia seconda casa”. Grazie all’aiuto del mio architetto, l’ho ristrutturata e modernizzata esattamente come la volevo, ci siamo capiti sin dall’inizio, c’era molta intesa e siamo molto soddisfatti del nostro lavoro».

Diventare parrucchiera è sempre stata la sua passione?

«Mia madre era una sarta, un genio, e cercava di coltivare in me questa passione, infatti ho sempre lavorato con l’ago e il filo. Ho frequentato anche un corso di modellista e realizzo spesso abiti per passione. Ma da piccola amavo mettere le mani fra i capelli, era una dote naturale; sono stata anche una cabarettista, cantante e mi piace molto suonare, ma l’hair styling rimaneva sempre la mia più grande passione che ho inseguito con perseveranza».

Come ha voluto realizzare il suo salone?

«Sono davvero soddisfatta del lavoro svolto, è proprio come lo desidero, in ogni minimo dettaglio». E difatti l’eleganza risalta all’occhio dal contrasto fra pareti nere glitterate e pareti bianche e a completare il tutto dei divanetti di pelle dove far accomodare le clienti durante l’asciugatura, l’acconciatura e la messa in piega. All’ingresso si trova un pianoforte, dove si può essere intrattenuti o intrattenere, suonando a proprio piacimento, offrendo quindi divertimento e svago.

Altra novità è rappresentata proprio dalla “Camera Vip”, un’area molto intima in cui Rosita acconcia e trucca le spose o in cui è possibile eseguire dei trattamenti particolari. Questa camera è caratterizzata dalla presenza di una statua in un bronzo, che Jimmeth Kennedy, proprietario di “Nov’Arte” a Turi, permette di esporle. Inoltre, durante l’esecuzione di colorazioni, massaggi alla cute o trattamenti particolari al lavatoio, il cliente non ha modo di annoiarsi: la poltroncina su cui accomodarsi ha delle speciali regolazioni che permettono di stendersi e assistere alla proiezione, sul soffitto, di particolari video rilassanti, con l’aiuto della cromoterapia. In questo modo, si ha davvero la possibilità di concedersi del tempo e delle coccole.

Il salone sembra quasi una galleria d’arte, a detta della Rossi, ma soprattutto ha molti tocchi personali: chi entra lascia davvero il segno, come ha fatto anche l’architetto Mastrandrea, il quale ha regalato personalmente un enorme quadro posizionato all’ingresso. Sono presenti anche diverse statue, prodotti che Rosita Rossi sponsorizza personalmente, “ci mette quasi la faccia”, in quanto crede molto nella cura della persona e nella professionalità con cui deve essere trattata. Prodotti, inoltre, di origine nordica, che rispettano l’ambiente ma anche il professionista, evitando di creare danni dopo un ripetuto uso.

L’inaugurazione

rosita rossi (2)

Ma non finisce qui. Questa hair stylist non può definirsi solo tale: le piace anche organizzare eventi, sfilate di moda, e ovviamente ha curato personalmente anche la sua inaugurazione. Più che tale, è stato un vero e proprio party che contava la presenza di quasi 500 persone, dalle 19 fino a mezzanotte: “La gente non voleva più andare via” – afferma il marito di Rosita Rossi, che con tanta premura l’ha sempre accompagnata nei suoi traguardi. E anche in questo caso, immancabilmente, hanno voluto prendersi cura dei propri clienti, con un catering molto importante e un piano bar che offriva cocktails, riscaldati da “funghi” nonostante la serata invernale del 1° febbraio. A lei piace tutto ciò che è spettacolo ed effettivamente ha offerto intrattenimento: si è esibita cantando “Ho imparato a sognare” di Fiorella Mannoia, in seguito una dj ha continuato a coinvolgere con le proprie selezioni musicali.

rosita rossi (3)

La grande sorpresa è arrivata da Elodie, cantate e ospite della corrente edizione del Festival di Sanremo, la quale, non potendo essere presente all’evento, ha inviato un video in cui augurava un grande in bocca al lupo a Rosita: le due si sono conosciute in occasione del “Capodanno Barese”, dove per cinque anni consecutivi l’hair stylist turese si è occupata delle acconciature degli ospiti.

Allo stesso modo anche il sindaco Tina Resta ha partecipato all’inaugurazione con un sentito discorso che ha commosso un po' tutti gli ospiti. Non poteva ovviamente mancare Gianfranco Montingelli, autore del programma televisivo “Comò” su “Telenorba”, il quale ha intervistato calorosamente Rosita, ponendole domande e raccontando dei suoi successi, gli stessi successi che sono stati proiettati anche su un telo nero presente fuori dalla porta di ingresso del salone. Un’inaugurazione che aveva quel tocco di glamour e moda, infatti l’hair stylist Rossi ha portato con sé delle ragazze di Turi, le quali hanno indossato alcuni dei vestiti modellati direttamente dalla stessa, truccate e acconciate come se si trattasse di un vero e proprio evento mondano. È proprio nei dettagli che si nasconde il diavolo, si suole dire, ma noi potremmo sicuramente ribattezzare il detto in questo modo: “è proprio nei dettagli che si nasconde il genio e il cuore di Rosita Rossi”.

Simona Bianco

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.