Venerdì 29 Maggio 2020
   
Text Size

Sostituiti dieci pali della pubblica illuminazione

La base arruginita del lampione

L’intervento è stato disposto subito dopo la “tragedia sfiorata” in Strada Gioia Canale

Poco meno di un mese fa, vi raccontavamo della “tragedia sfiorata” in Strada Gioia Canale: era la mattinata del 10 dicembre quando, all’altezza di via Ninuccio Napolitano, un palo della pubblica illuminazione cadeva all’improvviso. All’origine del cedimento, come evidenziavano le immagini pubblicate, c’era la vistosa ruggine che, nel tempo, aveva corroso la base dell’armatura del palo, minandone la stabilità.

La determinazione numero 81 del Settore Urbanistica, pubblicata il 31 dicembre 2019, testimonia come l’Amministrazione Resta si sia immediatamente attivata, intervenendo per evitare il ripetersi di ulteriori simili episodi.

Infatti, il giorno dopo l’incidente, l’11 dicembre, l'architetto Giambattista Del Rosso (responsabile del Settore Urbanistica) ha effettuato «una ricognizione dei pali della pubblica illuminazione, individuando quelli in imminente situazione di pericolo caduta a causa dell’avanzato stato di degrado dell’attacco al suolo».

A seguito del sopralluogo, eseguito congiuntamente con la “Ditta Lorusso Impianti Srl”, affidataria del servizio di manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione del Comune di Turi, l’architetto Del Rosso, con apposito ordine di servizio, ha disposto «la rapida rimozione dei sostegni pericolanti». Attività prevista dal capitolato d’appalto che disciplina il servizio di manutenzione.

Conclusa la rimozione, al fine di garantire la regolare illuminazione delle vie del centro urbano, si è richiesto alla stessa azienda un preventivo di spesa per l’installazione di dieci nuovi pali, in sostituzione di quelli eliminati.
La “Lorusso Impianti” ha presentato un’offerta di circa 7.800 euro (iva inclusa): l’importo della prestazione è stato ritenuto congruo dall’Ufficio Tecnico, che ha provveduto all’affidamento diretto dell’intervento.

Commenti  

 
Pietro Arrabbiato
#2 Pietro Arrabbiato 2020-01-05 14:57
Per la precisione NON sono stati sostituiti. Per quelli nuovi attendiamo il 2030.
Citazione
 
 
Sandra2
#1 Sandra2 2020-01-02 21:15
Hanno lasciato i buchi aperti e siamo senza luce!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.