Martedì 12 Novembre 2019
   
Text Size

Case popolari “vuote” da oltre un anno

Inaugurazione delle case in via Del Re (1)

L’assessore Sandro Laera rassicura che saranno assegnate entro il mese di dicembre

1“Sono da 4 anni e mezzo in graduatoria, quasi cinque anni che attendo di avere una casa in cui far vivere i miei bambini e sono davvero stanco di essere ignorato dal Comune o di avere spiegazione che, alla fine, servono solo a prendere ulteriore tempo”. A parlare è una delle varie famiglie che in questi giorni ci ha contattato, comprensibilmente arrabbiata per il ritardo nell’assegnazione delle case popolari.

Ed infatti nel nostro Comune ci sarebbero ben 18 unità abitative pronte per essere consegnate ad altrettante famiglie in stato di necessità. Il condizionale è d’obbligo giacché sia i 6 appartamenti di via Del Re, quelli che sorgono al primo piano del Chiostro dei Francescani, sia i 12 alloggi di edilizia residenziale in via Conversano non hanno ancora gli allacci alle utenze.

4

In sostanza, da oltre un anno, quegli appartamenti sono vuoti, lasciati all’incuria e all’abbandono, solo perché non sono stati installati i contatori di gas e luce. Un ritardo che sarebbe principalmente attribuibile alla carenza d’organico dell’Ufficio Lavori Pubblici. Comprendiamo che gli Uffici siano oberati di lavoro e che le poche risorse umane siano costrette a fare gli straordinari per ottemperare alle scadenze burocratiche e amministrative. Tuttavia, riteniamo che le politiche abitative dovrebbero avere la precedenza su qualsiasi altra pratica. Non va dimenticato che si “gioca” con la sorte di famiglie, quasi tutte con minori a carico, che vivono in situazioni precarie e che ogni giorno sono costrette ad affrontare enormi sacrifici per sbarcare il lunario e garantire la serenità dei propri figli.

 

3

Via Del Re, 16 mesi di attesa

Con l’aiuto dell’assessore Sandro Laera, delegato all’Edilizia Residenziale Pubblica, proviamo a fare il punto della situazione, iniziando dai sei alloggi di via Del Re. Ad agosto 2015, l’Amministrazione Coppi partecipa a un bando ministeriale riuscendo a ottenere un finanziamento di 325mila euro, da impiegare per la ristrutturazione e messa a norma degli appartamenti. I lavori sono ultimati in tempi relativamente brevi e il 29 marzo 2018, a poche ore dalle dimissioni del sindaco, vengono inaugurati alla presenza dell’allora assessore Serena Zacchero e del consigliere delegato Vito Notarnicola. Caduto il governo cittadino, inizia la fase commissariale, durante la quale si riesce a risolvere il problema di acqua e luce ma non a chiudere l’iter per predisporre l’allaccio del gas.

3 a

Paradossalmente, si deve attendere il 12 luglio 2019, ovvero ben 16 mesi dalla consegna dell’opera, per licenziare la determina, sollecitata dall’Amministrazione Resta appena insediatasi, che ricorre al MePa al fine di individuare l’operatore (l’azienda senese “Estra Energie”) da contattare per avviare la contrattazione utile a completare la rete del gas. «Si tratta di un passaggio imprescindibile – rimarca l’assessore Laera – indispensabile per eseguire il collaudo dell’impianto termico, senza il quale non è possibile finalizzare l’assegnazione degli alloggi. Sto personalmente sollecitando gli Uffici a perfezionare l’atto di affidamento alla “Estra Energie”, cosicché sei famiglie potranno finalmente beneficiare del sacrosanto diritto di avere una casa dignitosa in cui vivere».

 

Gli allogggi in via Conversano

Via Conversano, manca luce e gas

Stesso canovaccio anche per i 12 alloggi di edilizia sovvenzionata realizzati in via Conversano. I lavori, dell’importo complessivo di 1milione e 200 mila euro, iniziano a luglio 2016 e terminano a dicembre 2018. Anche in questo caso si apre un lungo “calvario” per commissionare gli allacci alle utenze.

«Con nota del 25 gennaio 2019 - ci spiega l’assessore Laera – gli Uffici hanno richiesto ad “Enel Distribuzione Spa” il preventivo per l’allacciamento di dodici contatori per le utenze domestiche e di tre contatori ad uso condominiale collegati agli impianti fotovoltaici realizzati. Con determinazione dell’Ufficio Lavori Pubblici, il preventivo, pari a poco più di 7.600 euro, è stato approvato e abbiamo anche provveduto a liquidare il dovuto con apposito bonifico». «Quanto all’utenza del gas – aggiunge – è stata concessa l’autorizzazione alla manomissione del suolo pubblico e a giorni inizieranno i lavori».

 

L’impegno e il nuovo bando

Cronistoria a parte, riusciamo a “strappare” un impegno all’assessore Laera: l’assegnazione delle 18 case popolari avverrà entro il mese di dicembre, iniziando dagli alloggi in via Del Re.

I beneficiari saranno i cittadini inclusi nella graduatoria stilata a novembre 2016, che conta 32 richiedenti. A tal proposito Laera precisa di aver «dato mandato per avviare l’iter burocratico per la verifica dei requisiti di coloro che sono in graduatoria, in modo da non poter perdere ulteriore tempo». «Contestualmente – sottolinea – gli Uffici stanno approntando il nuovo bando di concorso per l’assegnazione degli alloggi ERP (l’ultimo era stato indetto nel 2015). È una prassi imposta dalla normativa regionale, che vincola gli Enti a rinnovare il bando ogni quattro anni; a scanso di equivoci voglio però chiarire che la precedente graduatoria resta in vigore a tutti gli effetti».

«Dopo la caduta dall'Amministrazione Coppi – conclude l’assessore Laera – non ha giovato il periodo commissariale che, limitando la propria gestione all'ordinaria amministrazione come è normale che sia, non ha avuto modo di prestare la necessaria attenzione a questa situazione particolarmente complessa. Abbiamo, dunque, "ereditato" un ritardo che stiamo cercando di colmare con un impegno costante da parte dell'Amministrazione e degli Uffici».

Fabio D’Aprile

Commenti  

 
Lupo
#1 Lupo 2019-11-05 14:00
Le case popolari sono state in buona parte assegnate dal Commissario, questi nemmeno una.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.